Langobardi selezionato nelle Americhe!

L’associazione Invicti Lupi comunica che il docufilm “Langobardi-Alboino e Romans” è stato selezionato per le fasi finali del “Caribbean Sea International Film Festival”, in programma dal 19 al 21 gennaio in Venezuela, e del “The Impact DOCS Awards”, che si svolgerà il 25 gennaio in California negli Stati Uniti.

Per “Langobardi” si tratterà della prima proiezione ufficiale nel sud America che avverrà nell’isola di Margarita, nella regione di Nueva Esparta, in Venezuela. Negli USA invece il docufilm verrà proiettato a San Diego, e si tratterà della seconda uscita in California dopo le vittorie conseguite a Hollywood al festival Rush Doc. La nostra storia e il nostro Territorio raccontati in questa innovativa maniera interessano ed incuriosiscono pubblico e giurie di oltre oceano.

Prosegue nel migliore dei modi l’inizio di questo 2022: dopo l’esser stati selezionati per rappresentare la cultura italiana in Serbia dall’Istituto Italiano di Cultura, ecco giungere queste due nuove importanti selezioni nelle Americhe. I frutti del nostro duro lavoro ed impegno vengono sempre più ripagati, e la nostra più grande soddisfazione è vedere apprezzata l’importante storia dei nostri Avi e della nostra Terra.

Ricordiamo che “Langobardi” è un docufilm dedicato al mondo longobardo che, attraverso un equilibrio tra cinema e divulgazione storica ed archeologica, racconta la storia del re Alboino, dell’arrivo del popolo longobardo nella penisola italiana, e della nascita del villaggio di Romans, importante presidio militare friulano che ci ha restituito una delle più grandi necropoli longobarde d’Italia. Il trailer ufficiale del docufilm è visibile al seguente link: https://youtu.be/47om9vED94U

Il docufilm è prodotto da Invicti Lupi e Matteo Grudina, con alla regia Simone Vrech di Base2 Video Factory, assistenza alla regia-postproduzione-make up di Sandra Lopez Cabrera, colonna sonora di Lorenzo Bregant, musiche di Ragnarok Duo, riprese di Alessandro Galliera, voce narrante di Paolo Massaria. “Langobardi – Alboino e Romans” è stato girato tra Friuli Venezia Giulia e Austria grazie alla partecipazione di molti rievocatori storici e volontari; le consulenze storiche ed archeologiche sono a cura del dott. Nicola Bergamo, dott. Michele Angiulli, dott.sa Annalisa Giovannini, dott. Cristiano Brandolini. Si ringrazia per il sostegno e la partnership di: Comune e Civico Museo Archeologico di Romans d’Isonzo; Regione FVG; Ente Turismo FVG; Consiglio Regionale FVG; BCC Staranzano e Villesse; Fondazione CARIGO; ARLeF (Agenzia regionale per la lingua friulana); Società Filologica Friulana; Società Friulana di Archeologia; comune di Ragogna; comune di San Floriano del Collio; comune di Cormons; unione comunale di Strassertal (Austria); museo e parco archeologico nazionale “Freilichtmuseum Elsarn” (Austria); UISP, unione italiana sport per tutti; ente castello dei Conti Formentini di San Floriano del Collio; associazione “Italia Medievale”; i cittadini che ci hanno sostenuto con la campagna di crowdfunding e molte altre associazioni, aziende e realtà locali.

Lezione online col portale “Agorà del Sapere”

Oggi prima esperienza di lezione online grazie al portale “Agorà del Sapere” che ci ha messo in collegamento diretto con ben 49 classi provenienti da 16 diverse regioni d’Italia! Circa 1000 studenti delle scuole secondarie di primo grado hanno vissuto un’immersione nel mondo longobardo all’interno della stupenda cornice dei laghi di Romans d’Isonzo che ringraziamo per l’ospitalità.

Abbiamo voluto realizzare la diretta dal luogo dove ogni anno organizziamo “Romans Langobardorum” così da spiegare a ragazzi e docenti l’importanza del lavoro della rievocazione storica e dei rievocatori. Dopo questa introduzione abbiamo spiegato la storia di Romans, paese nato durante la migrazione longobarda e luogo dove ogni pietra trasuda di longobardo. Da qui siamo partiti in un viaggio divulgativo riguardante la società civile e militare dell’epoca, gli uomini e le donne, gli anziani e i bambini, e tutto ciò che riguarda gli usi e costumi di questi nostri Antenati. E’ stata la nostra prima volta online, ma sicuramente ne seguiranno delle altre nel corso di questo anno scolastico in quanto l’evento ha avuto successo suscitando molto interesse e richieste di nuovi approfondimenti. Noi continueremo a lavorare affinchè questa rete di coinvolgimento scolastico si allarghi e continuando anche a operare dal vivo o a Romans (al Civico Museo Archeologico e al Parco didattico archeologico) o in presenza negli istituti che lo vorranno.

La rievocazione storica ancora una volta si è dimostrata un ottimo supporto didattico grazia al quale poter valorizzare il nostro Territorio e questo nostro importante Passato con studenti provenienti da diverse realtà geografiche e culturali.

La speranza è che in futuro siano molti gli istituti a voler visitare il nostro paese, perchè a Romans siamo al lavoro per offrire il villaggio longobardo e il museo multimediale con il nuovo anno scolastico!Per maggiori informazioni o curiosità contattateci!

Docufilm “Langobardi – Alboino e Romans” sul giornale spagnolo “Diari de Tarragona”

Ringraziamo il giornale catalano Diari de Tarragona per l’intervista realizzata alla nostra vicepresidente Sandra Lopez Cabrera riguardo il docufilm “Langobardi – Alboino e Romans”.

E’ un grande piacere ed onore sapere che la nostra Storia interessa ed incuriosisce sempre più al di fuori dei confini nazionali, e che si parli di longobardi e di Romans d’Isonzo anche in terra iberica. Ciò vuol dire che il sentiero che Invicti Lupi sta tracciando e percorrendo per dare valore e conoscenza della storia del nostro Territorio procede bene!

A questo link potrete trovare l’articolo online: https://www.diaridetarragona.com/tarragona/De-Tarraco-Viva-a-Los-Angeles-fiel-a-la-recreacion-historica-20211209-0056.html?fbclid=IwAR3-T6GQJ1voIlFttz09Xm4cJNtVaDOEaBzpOlRzy1anF9KkipXto9z7LOs

Nelle foto in allegato invece trovate l’articolo sulla rivista cartacea. Buona lettura!

Museo archeologico Longobardo di Romans d’Isonzo

https://www.beniculturali.it/comunicato/21321

Il Ministero della Cultura oggi dà ufficialmente atto con un suo comunicato stampa dell’importante contributo assegnato al progetto Museo di Romans. Nel post allegato il comunicato del Ministero della Cultura e del Ministro Franceschini.
Ben 950 mila euro destinati in modo specifico per il museo longobardo del nostro paese, un importante contributo diretto da Roma a Romans e un attestato di credito fondamentale per la valorizzazione dei patrimoni storici e culturali anche nei piccoli Comuni come il nostro. Questo importante contributo e atto di apprezzamento nazionale sono frutto di un lungo lavoro, un viaggio iniziato molto tempo fa e che nel 2007 ha dato la prima svolta con la prima mostra sui guerrieri longobardi, un viaggio intrapreso dalla competente e preparata Giunta uscente di Romans d’Isonzo che ha saputo procedere passo a passo con una grande visione futura e che ha sostenuto ed è stata sostenuta da una sinergia di enti, associazioni e privati.
Finalmente si iniziano a raccogliere i primi frutti di un difficile lavoro di sacrificio e tempo, di un lavoro sul quale in pochi hanno avuto coraggio di crederci e di sostenerlo apertamente: ma la terra è stata zappata, concimata e preparata soprattutto da 3 realtà: Scussons (Germano e Ivaldi), Invicti Lupi e l’attuale Amministrazione uscente.
Io, che lo ho vissuto sulla mia pelle, so chi realmente ci ha messo competenza, cuore e anima, e non solo parole.

Questo progetto in sinergia col progetto del villaggio archeologico Longobardo ha un potenziale di crescita enorme per gli anni a venire. Nelle prossime settimane noi Invicti Lupi faremo un incontro pubblico per far capire meglio alla cittadinanza che potenziale ha questo grande lavoro sulla valorizzazione della nostra storia longobarda in vari settori: culturale, turistico, scolastico, ambientalistico, sportivo, sociale, lavorativo. Un progetto che unisce molti settori, che fa rete, e che non lavora a scatola chiusa come purtroppo c’è gente che lo crede.
Vogliamo far aprire gli occhi anche alle persone che ora non vedono o che ascoltano parole scorrette invece di ascoltare chi ha inventato e si batte per questi progetti che andranno a favore ed uso della nostra comunità di Romans.
L’occasione è ora, o si è bravi a coglierla o la si perde per sempre; ma per cogliere le occasioni ci vogliono persone competenti e che credano realmente nei progetti, persone capaci di donarsi e di sacrificarsi per la comunità. E’ il momento nel quale Romans deve prendersi il suo posto tra i grandi luoghi culturali e d’Europa, e sono sicuro che c’è la farà col sostegno della cittadinanza.

A me piacciono le persone competenti, di fiducia e che fanno. Poco a genio mi va chi critica, parla molto e si vede poco.
Dobbiamo continuare sulla strada che abbiamo preparato, congratulazioni e grazie a tutti quelli che hanno finora collaborato con la speranza che in futuro ce ne saranno molti di più!

Comunicato Stampa Parco Archeologico Longobardo

Invicti Lupi, in qualità di proponente, e Comune di Romans d’Isonzo, come partner di progetto, sono orgogliosi di comunicare l’ottenimento di un contributo regionale finalizzato alla realizzazione di un villaggio archeologico longobardo, che potrà trovare posto in una porzione dell’ampia area dell’ex polveriera di proprietà comunale.

Il progetto presentato dall’Associazione è stato selezionato dalla Regione Friuli Venezia Giulia all’interno del bando regionale “Ripartenza Cultura e Sport 2021” ed è valutato tra i migliori con un punteggio di 91/100.

Si inserisce in un più ampio programma di riqualificazione dell’area ex militare, che il Comune ha inteso avviare con uno studio preliminare e che sarà alla base delle possibili forme di riutilizzo e valorizzazione in chiave ambientale, storica e cultuale. Tra queste, per l’appunto, la ricostruzione archeologica e didattica di un antico villaggio longobardo, come completamento delle azioni svolte dall’Associazione nell’ambito della rievocazione storica e dall’Amministrazione comunale di Romans d’Isonzo nell’ambito del progetto della nuova sede museale multimediale e interattiva, nella quale la sinergia tra Comune e Invicti Lupi si ripropone a ruoli invertiti.

Il progetto prevede la gestione e valorizzazione di un’area dell’ex polveriera militare di Romans d’Isonzo, luogo significativo del patrimonio locale, attraverso la costruzione di un villaggio fortificato longobardo del VI secolo. Questo progetto vedrà poi la realizzazione di una successiva fase nella quale verranno sviluppate variegate attività che coinvolgeranno diversi settori: cultura, natura, sport, turismo.

L’associazione Invicti Lupi da più di 10 anni lavora alla valorizzazione storica longobarda del territorio locale e regionale al fine di far conoscere ed apprezzare alla popolazione di ogni fascia d’età questo nostro fondamentale passato storico. Il grande lavoro innovativo di Invicti Lupi consiste nel trovare strumenti di comunicazione che si adattino agli interessi di un pubblico variegato con lo scopo di suscitare in quest’ultimo un profondo interesse per il nostro importantissimo bagaglio culturale. La ricostruzione e rievocazione storica è uno strumento fondamentale per il raggiungimento di questo obiettivo e viene fatta fruire attraverso eventi culturali e sportivi, attività didattiche, studi, ricerche, digitalizzazione e creazione di materiale multimediale, attività ludiche ed espositive.

L’obiettivo del progetto è rivalorizzare l’area storica dell’ex polveriera militare di Romans riadattandone una parte per la realizzazione di un nuovo luogo di valorizzazione del patrimonio storico e archeologico del paese, attraverso un progetto contraddistinto anche da un principio di eco-sostenibilità e di equilibrio ambientale tra uomo e natura.

Un altro obiettivo del progetto è valorizzare la sinergia che può e deve esistere tra cultura-natura-sport al fine di realizzare progetti versatili e completi sotto diversi punti di vista così da essere fruibili da un’ampia fetta di popolazione. Si andrà inoltre a valorizzare anche la sinergia tra Pubblico e Privato. L’area è stata individuata assieme al Comune di Romans d’Isonzo, il quale ha già avviato assieme all’università degli studi di Trieste (facoltà di Gorizia) uno studio per la riqualificazione e valorizzazione della zona.  

Il Comune di Romans d’Isonzo è partner di progetto anche attraverso il Civico museo archeologico.

Inoltre Invicti Lupi usufruisce della collaborazione di: UISP FVG; ARLeF (agenzia regionale per la valorizzazione della lingua friulana); architetti dott.Adriano Venudo, dott.Thomas Bisiani e dott.Luigi Di Dato; archeologi dott.Michele Angiulli, dott.ssa Annalisa Giovannini e dott.Cristiano Brandolini; storico dott.Nicola Bergamo; università di Trieste facoltà di Gorizia; museo e parco archeologico nazionale austriaco “Freilichtmuseum Elsarn”; diversi rievocatori e ricostruttori storici italiani ed europei; ente Castello dei Conti Formentini di San Floriano del Collio; BCC Staranzano e Villesse; Fondazione CARIGO; azienda zootecnica “La piccola fattoria del Cumugnai” di Aquileia.

Sicuramente nel percorso di realizzazione del villaggio saranno molte le nuove collaborazioni che Invicti Lupi attiverà al fine di realizzare questo incredibile e importantissimo bene culturale.

Questo progetto vuole porre le basi per la creazione di un nuovo bene culturale regionale andando a rivalorizzare un’area storica del comune di Romans, andando a creare nuove opportunità di lavoro in un settore che dovrebbe divenire il motore trainante dell’economia vista l’enorme ricchezza storica e culturale della nostra regione e del nostro territorio nazionale, andando a dare il via a un progetto che crescerà in modo esponenziale convogliando su di sé un’importante rete sinergica di collaborazioni tra settore culturale, sportivo, tecnico e naturalistico.” – le parole del presidente Matteo Grudina – “Una volta realizzate queste prime costruzioni si potrà procedere con altri punti del progetto che prevedono: realizzazione di eventi e manifestazioni, tra i quali il più importante è sicuramente l’internazionale rievocazione storica Romans Langobardorum, la più grande rievocazione altomedievale italiana; realizzazione di luoghi di riscoperta dei lavori antichi che si stanno perdendo; realizzazione di luoghi dove riscoprire l’agricoltura antica e l’antico equilibro tra uomini e animali; realizzazione di eventi sportivi attraverso sport che si ricolleghino alla storia antica; collaborazioni con università e scuole specializzate al fine di offrire un’opportunità di esperienza per i giovani; realizzazione di prodotti multimediali e cinematografici atti a valorizzare l’area del villaggio al fine di promuoverla a livello internazionale; e molto altro ancora.”

Il Comune per voce del Vicesindaco Michele Calligaris ribadisce l’importanza del contributo e le sinergie per un obiettivo comune: “Condividiamo la soddisfazione per un risultato importante che potrà aprire prospettive nuove in campo culturale e turistico. Amministrazione comunale e Invicti lupi stanno collaborando da tempo per una migliore valorizzazione del patrimonio locale, legato alla scoperta della necropoli longobarda. Museo e Rievocazione vanno di pari passo in questa direzione e questo ulteriore significativo obiettivo raggiunto dall’Associazione rappresenta un ulteriore tassello per dare al territorio un importante prospettiva, per l’appunto, anche in chiave turistica.

Per il Comune la scommessa di riqualificazione dell’area dell’ex polveriera è un obiettivo sicuramente ambizioso, ma abbiamo visto che con la sinergia e soprattutto le buone idee può essere alla portata. Quello del villaggio longobardo è una delle diverse destinazioni di un compendio molto ampio, che pensiamo possa essere il cardine di una riqualificazione anche ambientale e naturalistica a beneficio della comunità”.

Un progetto ambizioso che il presidente Matteo Grudina cova da molto tempo e che ora, dopo anni di lavoro e grazie alla costruzione di un’importante credibilità e di una diffusa rete di collaborazioni, inizierà finalmente a vedere la luce passo dopo passo. Il villaggio crescerà di anno in anno in base alle risorse disponibili, l’Associazione quindi si auspica di trovare nuovi contributi ed aiuti anche da altri Enti pubblici e privati, oltre che dalla Regione FVG.

Invicti Lupi con i suoi progetti è tra i promotori accreditati all’Art Bonus regionale FVG, grazie a questa opportunità di sgravi fiscali l’Associazione conta che siano molti i privati, le aziende e le fondazioni disponibili a divenire mecenati del progetto longobardo attraverso erogazioni liberali ampiamente recuperabili fiscalmente.

E’ stata inoltre creata una campagna di crowdfunding con la quale chiunque potrà dare un contributo di qualsiasi tipo a questo importante progetto: https://gofund.me/29068500

L’inizio della costruzione del villaggio longobardo corona un anno di grandi soddisfazioni e di grande lavoro per Invicti Lupi, Associazione già protagonista nel successo della IX edizione della rievocazione storica “Romans Langobardorum” e produttrice del docufilm “Langobardi – Alboino e Romans”che è in attesa di essere diffuso sulle emittenti televisive italiane ed europee e di partecipare a vari concorsi cinematografici internazionali.

Quando è la Passione a guidare il lavoro, questo non può che divenire un Successo.

Ringraziamo per la diffusione di questo comunicato stampa.

Cordiali saluti

Matteo Grudina

presidente Invicti Lupi OdV

Comunicato stampa conclusivo Romans Langobardorum 2021

ROMANS LANGOBARDORUM

IX edizione – “La nascita di Romans” – 2-3-4 luglio 2021

L’Associazione “Invicti Lupi” è orgogliosa di annunciare il successo della nona edizione della rievocazione storica “ROMANS LANGOBARDORUM”, che ha preso vita a Romans d’Isonzo nella stupenda cornice dei laghi Fipsas nelle giornate del 2-3-4 luglio 2021.

Una rievocazione storica da record per numero di presenze di rievocatori storici e massiccia affluenza di pubblico.

Romans d’Isonzo si è trasformata in una capitale culturale per un fine settimana, facendo affluire oltre 120 rievocatori storici e 16 gruppi provenienti da diverse regioni d’Italia e d’Europa (Austria, Germania, Spagna, Slovenia, Ungheria, Slovacchia, Francia, Svizzera). Una manifestazione sempre più internazionale, punto di convergenza e di riferimento del periodo storico alto medievale; un evento che negli anni sta avendo una crescita esponenziale.

Il tema dell’edizione 2021 è statoLa nascita di Romans” e sono stati rivissuti gli avvenimenti che portarono alla fondazione longobarda del villaggio nel 568 dC. e la storia del leggendario re Alboino che condusse il popolo longobardo alla conquista della penisola italica e fondò il primo ducato nel nostro Friuli, che da lì ebbe una prima connotazione.

I migliaia di visitatori giunti nella suggestiva area dei laghi Fipsas hanno quindi avuto modo di immergersi a 360 gradi nel periodo storico longobardo attraverso visite ai campi storici, spettacoli di combattimento, attività artigianali, conferenze, divulgazione, musica  dal vivo, riproposizione di antichi rituali.

Nella serata di sabato 3 luglio grandissima affluenza di pubblico per assistere alla Prima proiezione del docufilm “Langobardi – Alboino e Romans” prodotto da Invicti Lupi e Matteo Grudina, e con alla regia Simone Vrech e Base2 video Factory. Si tratta di un innovativo documentario sul mondo longobardo che narra, attraverso l’utilizzo di cinema e di approfondimenti storici, la storia del re Alboino, l’arrivo dei longobardi nella nostra Penisola e la fondazione dell’antico villaggio di Romans, il tutto alternando fiction ad approfondimenti storici. “Langobardi – Alboino e Romans” è il primo docufilm realizzato sul mondo longobardo, e si presta a divenire un prodotto di importantissima valorizzazione storica-culturale-turistica del Nostro Territorio con una diffusione internazionale.

“Romans Langobardorum” è stata una manifestazione “plastic free – senza plastica” per l’adesione all’importante progetto regionale ECOFESTA al fine di dare un importante contributo al fondamentale impegno di rispetto e preservazione dell’ambiente che ci circonda, rispettandolo e curandolo con azioni concrete e tangibili. E’  nostro dovere cercare di migliorare il mondo lasciandolo migliore di come lo abbiamo trovato.

Siamo gli eredi di un passato storico importante, è nostro compito ed impegno valorizzarlo e renderlo fruibile alle generazioni presenti e future attraverso tutti gli strumenti a nostra disposizione.

Il coraggio, la costanza e l’impegno hanno premiato l’Associazione Invicti Lupi, la quale da 10 anni si impegna nel settore della valorizzazione culturale del Territorio regionale.

Romans Langobardorum è stata realizzata grazie al patrocinio, al sostegno e alla collaborazione di: Comune e Civico Museo Archeologico di Romans d’Isonzo; Regione FVG; Ente Turismo FVG; Consiglio Regionale FVG; BCC Staranzano e Villesse; Fondazione CARIGO; ARLeF (Agenzia regionale per la lingua friulana); Società Filologica Friulana; Società Friulana di Archeologia; comune di Ragogna; comune di San Floriano del Collio; comune di Cormons; unione comunale di Strassertal (Austria); museo e parco archeologico nazionale “Freilichtmuseum Elsarn” (Austria); casa di produzione cinematografica “Base2 video factory” e azienda “Bl2 Store”; UISP FVG; Centro servizi volontariato FVG; Ecofeste FVG; ente castello dei Conti Formentini di San Floriano del Collio; Gruppo di ricerca “I Scussons” di Romans d’Isonzo; Associazione “Liberatorio d’Arte” di Romans d’Isonzo; Associazione “La Piccola Fattoria del Cumugnai”; Laghi Fipsas di Romans d’Isonzo; associazione “Italia Medievale”; parco “Acrobati del Sole” e molte altre associazioni, aziende e realtà locali.

Responso extempore fotografica “Romans Langobardorum 2020”

In data 2 giugno 2021 si riunisce la giuria composta da:

giuria fotografica (qualità e tecnica delle foto presentate) – Lorenzo Bregant

giuria storica (verifica coerenza delle foto presentate nel contesto  storico) – Associazione Invicti Lupi

Vengono presentate 39 fotografie di 6 autori differenti.

Si procede nel seguente modo:

– Le foto vengono visualizzate su di uno schermo di computer;

– Tutte le foto vengono inserite mescolate in un’unica cartella e si procede ad una prima scrematura;

– Delle foto rimanenti si procede ad una seconda e terza scrematura selezionando per qualità, composizione, contesto, le migliori 11 che verranno utilizzate a fini promozionali all’interno del progetto di valorizzazione storica Romans Langobardorum;

– Tra queste 11 si procede alla proclamazione delle prime 4 classificate.

Il podio è così composto:

Primo posto:

Autore Ermes Cabas – _37B1113b-nex

Ritratto espressivo del rievocatore che denota un equilibrio nella esecuzione e nella post produzione.

Secondo posto ex-aequo:

Autore Ermes Cabas – _37B9568ex

Scatto dinamico ben bilanciato che ci dona uno spaccato di vita del villaggio

Autore Flavio Serino – 251A6973

Perfetta rappresentazione pittorica di una battaglia nel riflesso

Terzo posto:

Autore Andrea Mocchiutti – DSC_2047 mod

Ritratto dalla forte emotività capace di cogliere il rapporto tra uomo e animale.

Comunicato Stampa Romans Langobardorum

L’Associazione “Invicti Lupi” è orgogliosa di presentare la nona edizione della rievocazione storica “ROMANS LANGOBARDORUM”, che prenderà vita a Romans d’Isonzo nella stupenda cornice dei laghi Fipsas nelle giornate del 2-3-4 luglio 2021.

Il tema dell’edizione 2021 saràLa nascita di Romans”, in questo modo verranno rivissuti tra spettacoli, esibizioni, conferenze e approfondimenti, gli avvenimenti che portarono alla fondazione longobarda del villaggio nel 568. Ripercorreremo la storia del leggendario re Alboino che condusse il popolo longobardo alla conquista della penisola italica e fondò il primo ducato nel nostro Friuli. Da Forum Iulii, capitale del Ducato, il duca Gisulfo inviò alcune fare (gruppi familiari) a presidiare l’area dove in seguito sarebbe sorto e si sarebbe sviluppato l’attuale insediamento di Romans. 

“Romans Langobardorum” offrirà a tutti i visitatori un’immersione a 360 gradi nel periodo storico longobardo e ciò avverrà attraverso l’allestimento  di una grande area storica contenente varie ricostruzioni di accampamenti e  variegate attività di living history gestite dai molti gruppi di rievocatori storici provenienti da varie regioni d’Italia e d’Europa (Slovenia, Ungheria, Austria, Germania, Spagna, Bulgaria); conferenze ed approfondimenti storici tenuti da importanti relatori ed esperti del settore; spettacoli ed esibizioni di combattimento storico; musica dal vivo con l’esibizione del nordic & viking folk dei “Ragnarök Duo”; un’area ristoro ottimamente rifornita; la presenza di un’area per le mostre artistiche e fotografiche e di un’area dove poter conoscere gli animali da fattoria; una mostra di falconeria con esibizioni e didattiche; la presenza di un mercato antico e di un’area didattica per bambini e ragazzi; un ambiente naturale selvaggio e spettacolare. 

All’interno di questa nona edizione verrà effettuata la prima proiezione in anteprima mondiale del docufilm “Langobardi – Alboino e Romans”, prodotto da Invicti Lupi e Matteo Grudina e con alla regia Simone Vrech e Base2 video factory. Si tratterà di un innovativo documentario sul mondo longobardo che racconterà in questo primo episodio la storia del re Alboino, l’arrivo dei longobardi nella nostra Penisola e la fondazione dell’antico villaggio di Romans, il tutto alternando fiction ad approfondimenti storici. Il cinema mescolato ed amalgamato all’approfondimento ed alla divulgazione storica diverrà uno strumento efficace che porterà lo spettatore a rimanere affascinato e coinvolto da ciò che vedrà. “Langobardi – Alboino e Romans” sarà il primo docufilm realizzato sul mondo longobardo, e si presterà a divenire un prodotto di importantissima valorizzazione storica-culturale-turistica del Nostro Territorio con una diffusione internazionale. La presentazione verrà effettuata nella serata di sabato 3 luglio.

Romans Langobardorum si presenta come la più grande rievocazione storica longobarda presente sul territorio italiano, con l’obiettivo di affermarsi sempre più nel panorama europeo. Vista l’importanza di questa manifestazione culturale per la valorizzazione storica del nostro Territorio, è nostro impegno cercare di tenerla in vita e di realizzarla nonostante le molteplici difficoltà che questo periodo storico ci sta portando. Nel 2020 siamo riusciti a realizzare l’ottava edizione nonostante tutte le limitazioni e restrizioni, e anche a questa nona edizione del 2021 ci abbiamo creduto con passione ed ideale e la stiamo portando avanti nonostante le enormi difficoltà. Chiediamo ai visitatori una certa dose di elasticità nell’adattarsi alle norme che dovremmo adottare per poter svolgere regolarmente e in tranquillità la manifestazione. Siamo gli eredi di un passato storico importante, è nostro compito ed impegno valorizzarlo e renderlo fruibile alle generazioni presenti e future attraverso tutti gli strumenti a nostra disposizione.

Ricordiamo che “Romans Langobardorum” sarà una manifestazione “plastic free – senza plastica” vista l’adesione all’importante progetto regionale ECOFESTA al fine di dare il nostro contributo al fondamentale impegno di rispetto e preservazione dell’ambiente che ci circonda, rispettandolo e curandolo con azioni concrete e tangibili. E’  nostro dovere cercare di migliorare il mondo lasciandolo migliore di come lo abbiamo trovato. Chiediamo a tutti i visitatori di essere rispettosi del luogo che ci ospiterà avendo cura di gettare le immondizie negli appositi contenitori della raccolta differenziata e di non introdurre dall’esterno nessun contenitore o bottiglia di vetro o plastica onde evitare possibili incidenti.

Questa edizione sarà l’occasione per festeggiare assieme ai voi i primi dieci anni di vita dell’Associazione Invicti Lupi, cresciuta esponenzialmente in questi anni e che fin dalle origini si è sempre impegnata nella valorizzazione storica del Nostro Territorio.

Romans Langobardorum verrà realizzata grazie al patrocinio, al sostegno e alla collaborazione di: Comune e Civico Museo Archeologico di Romans d’Isonzo; Regione FVG; Ente Turismo FVG; Consiglio Regionale FVG; BCC Staranzano e Villesse; Fondazione CARIGO; ARLeF (Agenzia regionale per la lingua friulana); Società Filologica Friulana; Società Friulana di Archeologia; comune di Ragogna; comune di San Floriano del Collio; comune di Cormons; unione comunale di Strassertal (Austria); museo e parco archeologico nazionale “Freilichtmuseum Elsarn” (Austria); casa di produzione cinematografica “Base2 video factory” e azienda “Bl2 Store”; UISP, unione italiana sport per tutti; Centro servizi volontariato FVG; Ecofeste FVG; ente castello dei Conti Formentini di San Floriano del Collio; Gruppo di ricerca “I Scussons” di Romans d’Isonzo; Associazione “Liberatorio d’Arte” di Romans d’Isonzo; Associazione “La Piccola Fattoria del Cumugnai”; Laghi Fipsas di Romans d’Isonzo; associazione “Italia Medievale”; e molte altre associazioni, aziende e realtà locali.

Ricordiamo a tutti coloro che intendessero sostenere questo nostro importante progetto che è possibile effettuare una donazione alla nostra campagna di crowdfunding al seguente link sulla piattaforma “GoFoundMe”: https://gf.me/u/y9fk3p

Vi diamo appuntamento da venerdì 2 a domenica 4 luglio a Romans d’Isonzo. La rievocazione si svolgerà con qualsiasi condizione climatica.

Per maggiori informazioni potete visitare le nostre pagine facebook e instagram “Invicti Lupi” e “Romans Langobardorum”, e il nostro sito web www.invictilupi.org

Sul nostro canale youtube potrete vedere i teaser di presentazione del Docufilm “Langobardi – Alboino e Romans” e i cortometraggi relativi alla rievocazione storica Romans Langobardorum.

Romans Langobardorum – IX edizione 2-3-4 luglio 2021 – La nascita di Romans

Nuova data per la nona edizione della rievocazione storica “Romans Langobardorum”, all’interno della magnifica cornice naturale dei laghi Fipsas di Romans la manifestazione verrà realizzata il 2-3-4 luglio. Segnatevi questa imperdibile data!

Il tema di quest’anno sarà la nascita di Romans nel periodo iniziale della conquista longobarda. Ripercorreremo la storia dei longobardi guidati dall’eroe re Alboino e di come un gruppo di guerrieri venne inviato a presidiare il territorio tra Cividale e Aquileia e a fondare così il villaggio di Romans. L’obiettivo di “Romans Langobardorum” sarà il far riscoprire, conoscere ed apprezzare alla popolazione le nostre radici e la nostra identità, valorizzando il nostro passato storico e rendendolo fruibile alle generazioni presenti e future con tutti gli strumenti a nostra disposizione.

All’interno della rievocazione storica verrà proiettato in prima visione il docufilm “Langobardi – Alboino e Romans”, prodotto da Invicti Lupi e Matteo Grudina e con alla regia Simone Vrech e Base2 video factory. Questo avverrà la sera di sabato 3 con una proiezioni di cinema all’aperto e a seguire avremo il concerto dei “Ragnarok Duo”.

Spettacoli di combattimento e di cerimonie antiche, campi storici con la presenza di rievocatori storici provenienti da diverse regioni d’Italia e dall’Europa (Austria, Germania, Slovenia, Ungheria, Spagna, Bulgaria), conferenze, cinema all’aperto, visite guidate, didattiche, mostre artistiche e fotografiche, mostra e spettacoli di falconeria, concerti dal vivo, concorsi, presenza di animali da fattoria, ambienti naturali selvaggi e suggestivi, chiosco, mercato storici, questo e molto altro ancora sarà a disposizione di tutti i visitatori. Sul nostro sito www.invictilupi.org e sulle nostre pagine facebook e instagram “Invicti Lupi” e “Romans Langobardorum” potrete trovare tutte le informazioni e le eventuali variazioni di programma. Seguiteci!

Nei prossimi giorni caricheremo le grafiche ufficiali, il programma ed altre informazioni sulla rievocazione.

Per gli artigiani e i mercanti che volessero prendere parte al mercato storico che verrà allestito su una delle rive del lago, vi chiediamo di contattarci all’indirizzo mail romanslangobardorum@gmail.com

Comunicato Docufilm “Langobardi – Alboino e Romans”

Il Docufilm “Langobardi – Alboino e Romans” prosegue incessante. In questi giorni stiamo iniziando una prima fase di postproduzione in attesa delle prossime riprese che ci vedranno impegnati nel mese di aprile. Nell’attesa vi lasciamo con qualche nuova immagine dai set, ringraziamo il fotografo Amok per la concessione delle foto!

Ricordiamo a tutti che abbiamo bisogno del vostro aiuto e supporto per portare a termine questo ambizioso progetto di valorizzazione storica. Abbiamo attivato una campagna di crownfunding dove potrete sostenerci attraverso un piccolo aiuto e contributo a questo link: https://gf.me/u/y9fk3p

Grazie a tutti e a presto con nuovi aggiornamenti!

Regia di Simone Vrech e BASE2 Video Factory


Con il patrocinio e il sostegno di: Regione FVG, Promoturismo FVG, Consiglio Regionale FVG, ARLeF, Comune di Romans d’Isonzo, Comune di San Floriano del Collio, Comune di Ragogna, Comune di Cormons, BCC Staranzano e Villesse, Fondazione Carigo, Italia Medievale

Con la collaborazione della Piccola Fattoria del Cumugnai, Parco naturale FVG di Villa Chiozza