Comunicato Stampa Parco Archeologico Longobardo

Invicti Lupi, in qualità di proponente, e Comune di Romans d’Isonzo, come partner di progetto, sono orgogliosi di comunicare l’ottenimento di un contributo regionale finalizzato alla realizzazione di un villaggio archeologico longobardo, che potrà trovare posto in una porzione dell’ampia area dell’ex polveriera di proprietà comunale.

Il progetto presentato dall’Associazione è stato selezionato dalla Regione Friuli Venezia Giulia all’interno del bando regionale “Ripartenza Cultura e Sport 2021” ed è valutato tra i migliori con un punteggio di 91/100.

Si inserisce in un più ampio programma di riqualificazione dell’area ex militare, che il Comune ha inteso avviare con uno studio preliminare e che sarà alla base delle possibili forme di riutilizzo e valorizzazione in chiave ambientale, storica e cultuale. Tra queste, per l’appunto, la ricostruzione archeologica e didattica di un antico villaggio longobardo, come completamento delle azioni svolte dall’Associazione nell’ambito della rievocazione storica e dall’Amministrazione comunale di Romans d’Isonzo nell’ambito del progetto della nuova sede museale multimediale e interattiva, nella quale la sinergia tra Comune e Invicti Lupi si ripropone a ruoli invertiti.

Il progetto prevede la gestione e valorizzazione di un’area dell’ex polveriera militare di Romans d’Isonzo, luogo significativo del patrimonio locale, attraverso la costruzione di un villaggio fortificato longobardo del VI secolo. Questo progetto vedrà poi la realizzazione di una successiva fase nella quale verranno sviluppate variegate attività che coinvolgeranno diversi settori: cultura, natura, sport, turismo.

L’associazione Invicti Lupi da più di 10 anni lavora alla valorizzazione storica longobarda del territorio locale e regionale al fine di far conoscere ed apprezzare alla popolazione di ogni fascia d’età questo nostro fondamentale passato storico. Il grande lavoro innovativo di Invicti Lupi consiste nel trovare strumenti di comunicazione che si adattino agli interessi di un pubblico variegato con lo scopo di suscitare in quest’ultimo un profondo interesse per il nostro importantissimo bagaglio culturale. La ricostruzione e rievocazione storica è uno strumento fondamentale per il raggiungimento di questo obiettivo e viene fatta fruire attraverso eventi culturali e sportivi, attività didattiche, studi, ricerche, digitalizzazione e creazione di materiale multimediale, attività ludiche ed espositive.

L’obiettivo del progetto è rivalorizzare l’area storica dell’ex polveriera militare di Romans riadattandone una parte per la realizzazione di un nuovo luogo di valorizzazione del patrimonio storico e archeologico del paese, attraverso un progetto contraddistinto anche da un principio di eco-sostenibilità e di equilibrio ambientale tra uomo e natura.

Un altro obiettivo del progetto è valorizzare la sinergia che può e deve esistere tra cultura-natura-sport al fine di realizzare progetti versatili e completi sotto diversi punti di vista così da essere fruibili da un’ampia fetta di popolazione. Si andrà inoltre a valorizzare anche la sinergia tra Pubblico e Privato. L’area è stata individuata assieme al Comune di Romans d’Isonzo, il quale ha già avviato assieme all’università degli studi di Trieste (facoltà di Gorizia) uno studio per la riqualificazione e valorizzazione della zona.  

Il Comune di Romans d’Isonzo è partner di progetto anche attraverso il Civico museo archeologico.

Inoltre Invicti Lupi usufruisce della collaborazione di: UISP FVG; ARLeF (agenzia regionale per la valorizzazione della lingua friulana); architetti dott.Adriano Venudo, dott.Thomas Bisiani e dott.Luigi Di Dato; archeologi dott.Michele Angiulli, dott.ssa Annalisa Giovannini e dott.Cristiano Brandolini; storico dott.Nicola Bergamo; università di Trieste facoltà di Gorizia; museo e parco archeologico nazionale austriaco “Freilichtmuseum Elsarn”; diversi rievocatori e ricostruttori storici italiani ed europei; ente Castello dei Conti Formentini di San Floriano del Collio; BCC Staranzano e Villesse; Fondazione CARIGO; azienda zootecnica “La piccola fattoria del Cumugnai” di Aquileia.

Sicuramente nel percorso di realizzazione del villaggio saranno molte le nuove collaborazioni che Invicti Lupi attiverà al fine di realizzare questo incredibile e importantissimo bene culturale.

Questo progetto vuole porre le basi per la creazione di un nuovo bene culturale regionale andando a rivalorizzare un’area storica del comune di Romans, andando a creare nuove opportunità di lavoro in un settore che dovrebbe divenire il motore trainante dell’economia vista l’enorme ricchezza storica e culturale della nostra regione e del nostro territorio nazionale, andando a dare il via a un progetto che crescerà in modo esponenziale convogliando su di sé un’importante rete sinergica di collaborazioni tra settore culturale, sportivo, tecnico e naturalistico.” – le parole del presidente Matteo Grudina – “Una volta realizzate queste prime costruzioni si potrà procedere con altri punti del progetto che prevedono: realizzazione di eventi e manifestazioni, tra i quali il più importante è sicuramente l’internazionale rievocazione storica Romans Langobardorum, la più grande rievocazione altomedievale italiana; realizzazione di luoghi di riscoperta dei lavori antichi che si stanno perdendo; realizzazione di luoghi dove riscoprire l’agricoltura antica e l’antico equilibro tra uomini e animali; realizzazione di eventi sportivi attraverso sport che si ricolleghino alla storia antica; collaborazioni con università e scuole specializzate al fine di offrire un’opportunità di esperienza per i giovani; realizzazione di prodotti multimediali e cinematografici atti a valorizzare l’area del villaggio al fine di promuoverla a livello internazionale; e molto altro ancora.”

Il Comune per voce del Vicesindaco Michele Calligaris ribadisce l’importanza del contributo e le sinergie per un obiettivo comune: “Condividiamo la soddisfazione per un risultato importante che potrà aprire prospettive nuove in campo culturale e turistico. Amministrazione comunale e Invicti lupi stanno collaborando da tempo per una migliore valorizzazione del patrimonio locale, legato alla scoperta della necropoli longobarda. Museo e Rievocazione vanno di pari passo in questa direzione e questo ulteriore significativo obiettivo raggiunto dall’Associazione rappresenta un ulteriore tassello per dare al territorio un importante prospettiva, per l’appunto, anche in chiave turistica.

Per il Comune la scommessa di riqualificazione dell’area dell’ex polveriera è un obiettivo sicuramente ambizioso, ma abbiamo visto che con la sinergia e soprattutto le buone idee può essere alla portata. Quello del villaggio longobardo è una delle diverse destinazioni di un compendio molto ampio, che pensiamo possa essere il cardine di una riqualificazione anche ambientale e naturalistica a beneficio della comunità”.

Un progetto ambizioso che il presidente Matteo Grudina cova da molto tempo e che ora, dopo anni di lavoro e grazie alla costruzione di un’importante credibilità e di una diffusa rete di collaborazioni, inizierà finalmente a vedere la luce passo dopo passo. Il villaggio crescerà di anno in anno in base alle risorse disponibili, l’Associazione quindi si auspica di trovare nuovi contributi ed aiuti anche da altri Enti pubblici e privati, oltre che dalla Regione FVG.

Invicti Lupi con i suoi progetti è tra i promotori accreditati all’Art Bonus regionale FVG, grazie a questa opportunità di sgravi fiscali l’Associazione conta che siano molti i privati, le aziende e le fondazioni disponibili a divenire mecenati del progetto longobardo attraverso erogazioni liberali ampiamente recuperabili fiscalmente.

E’ stata inoltre creata una campagna di crowdfunding con la quale chiunque potrà dare un contributo di qualsiasi tipo a questo importante progetto: https://gofund.me/29068500

L’inizio della costruzione del villaggio longobardo corona un anno di grandi soddisfazioni e di grande lavoro per Invicti Lupi, Associazione già protagonista nel successo della IX edizione della rievocazione storica “Romans Langobardorum” e produttrice del docufilm “Langobardi – Alboino e Romans”che è in attesa di essere diffuso sulle emittenti televisive italiane ed europee e di partecipare a vari concorsi cinematografici internazionali.

Quando è la Passione a guidare il lavoro, questo non può che divenire un Successo.

Ringraziamo per la diffusione di questo comunicato stampa.

Cordiali saluti

Matteo Grudina

presidente Invicti Lupi OdV

Serata di premiazione dell’ex-tempore fotografica “Romans Langobardorum 2016: scorci dal passato”

L’Associazione storica “Invicti Lupi”, in collaborazione con il gruppo di ricerca “I Scussons” e con l’Associazione storica “Hapja Authari”, con il patrocinio e il contributo del Comune di Romans d’Isonzo, del Consiglio Regionale FVG, della Provincia di Gorizia, della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, dell’Ente Turismo FVG, della BCC di Staranzano e Villesse, della UISP, della Società Filologica Friulana, di Langobardia Maior e di Italia Medievale, è lieta di invitarvi alla serata di premiazione dell’ex-tempore fotografica “Romans Langobardorum 2016: scorci dal passato” che si terrà nella serata di venerdì 11 novembre 2016 alle ore 21 presso Casa Candussi-Pasiani sita in piazza Garibaldi 5 a Romans d’Isonzo (GO).

L’ex-tempore si è svolta in occasione della IV edizione della rievocazione storica Romans Langobardorum, della quale vi lasciamo un video riassuntivo:  Romans Langobardorum video

Ricordiamo poi che da lunedì 14 novembre a lunedì 14 dicembre si potrà visitare, in seguito alla serata di premiazioni, la mostra fotografica “Romans Langobardorum, scorci dal passato” allestita presso il municipio di Romans d’Isonzo in via La Centa 6. La mostra sarà visitabile negli orari di apertura del Comune: dal lunedì al venerdì dalle 10’30 alle 12’30, il lunedì e mercoledì anche dalle 16 alle 18. Straordinariamente la mostra sarà aperta in occasione della Fiera di Santa Elisabetta nelle giornate di sabato 19 e domenica 20 novembre dalle 11 alle 14.

 

Vi attendiamo numerosi

Grazie per la vostra attenzione

Il presidente degli Invicti Lupi, Matteo Grudina

volantino-serata-premiazioni-extempore-fotografica-2016

Rievocazione Storica “Romans Langobardorum” 16-18 maggio 2014

La rievocazione storica Longobarda “Romans Langobardorum”, organizzata dall’Associazione “Invicti Lupi”, ha portato Romans d’Isonzo a fare un tuffo nel passato fino al lontano VII secolo d.C.

Un evento, divenuto quest’anno di caratura internazionale, che ha voluto avvicinare il pubblico incuriosendolo verso questo periodo storico attraverso varie attività: dal campo storico allestito dalla stessa Associazione in collaborazione con 5 gruppi storici (“Norde Gard” di Bupadest, “Militia Sancti Michaeli” di Modena, “L’Arc” di Villar San Costanzo (Cuneo), “Hrafnsjot” dell’Alto Adige e  “Raven’s Army” di Biella) alle esibizioni di combattimenti e di tiro con l’arco delle medesime associazioni; dalle 6 interessanti conferenze che hanno toccato varie tematiche della società Longobarda alle mostre e concorsi fotografici e scolastici in atto; dal primo funerale con rito pagano di una coppia eseguito in Italia e sviluppato in una suggestiva atmosfera notturna presso l’area della Necropoli rinvenuta nel 1986, ai piatti tipici longobardi che hanno deliziato le persone presenti; dai laboratori didattici con bambini e ragazzi alle esibizioni equestri dell’A.S.D. “Nicker Horse” di Gradisca d’Isonzo; dal concerto serale degli “Ad Plenitatem Lunae” al mercato antico.

“Romans Langobardorum” è riuscita grazie alla sinergia tra le persone che l’Associazione “Invicti Lupi” è riuscita a riunire. Hanno collaborato all’ottima riuscita della rievocazione l’Associazione culturale “I Scussons”, il Comune e la Parrocchia di Romans d’Isonzo. Va anche ricordato che l’evento è riuscito grazie a mille altre piccole collaborazioni che, unite, hanno prodotto questo magnifico tuffo nel passato: la lista è lunga ma in paese molti hanno contributo e l’Associazione “Invicti Lupi” li ringrazia pubblicamente. Va anche considerato che la manifestazione non sarebbe mai partita senza il fondamentale contributo economico del Comune di Romans d’Isonzo, della Provincia di Gorizia, della BCC di Staranzano e Villesse, della Fondazione Carigo e delle varie realtà commerciali di Romans e dintorni.

Nei nostri territori i Longobardi hanno lasciato tracce importanti non solo a livello archeologico ed artistico, ma anche in quelli culturale e linguistico. “ROMANS LANGOBARDORUM” ha voluto dar vita ad un’atmosfera dal sapore antico che per qualche ora ha rapito il visitatore dalla quotidianità del XXI secolo. L’intento è stato quello di fargli apprezzare un pezzo di passato troppo spesso preda dell’indifferenza. Conoscere ciò che avvenne a casa propria in tempi remoti, oltre ad arricchirci, può offrirci soluzioni uniche ai problemi odierni. Intendiamo sensibilizzare il pubblico a porre l’attenzione sulla cultura anche in relazione alle scelte poco lungimiranti di un settore statale, ma anche privato, che vi investono poco o nulla.

Quella di quest’anno è stata la seconda edizione di un progetto che speriamo avrà ancora molti episodi, un progetto riuscito grazie al costante impegno e dedizione dell’Associazione “Invicti Lupi”. L’Associazione ora continuerà con il suo lavoro di didattica e valorizzazione presso il parco didattico-archeologico e con le sue uscite che la vedranno protagonista in varie parti d’Italia e all’estero. L’esperienza vissuta in questi giorni ci permetterà di portare al pubblico una rievocazione di certo migliorata per il prossimo anno. La speranza sarà quella di reperire i fondi economici necessari a metterla in piedi, ma avendo dato dimostrazione della propria capacità di concretizzare una manifestazione storica nel corso degli ultimi due anni contiamo che siano maggiori gli enti pubblici e privati che ci vorranno aiutare a rivivere il glorioso passato Longobardo delle nostre Terre.

Concorso Fotografico “Romans Langobardorum – edizione 2014”

REGOLAMENTO  CONCORSO FOTOGRAFICO

ROMANS LANGOBARDORUM – edizione 2014

 

1) Introduzione

L’Associazione Culturale Dilettantistica Sportiva “INVICTI LUPI”, con la collaborazione dell’Associazione Culturale “I SCUSSONS”, e con il patrocinio del Comune di Romans d’Isonzo, della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia e dell’Ente turismo FVG, nell’ ambito della seconda edizione della rievocazione storica “Romans Langobardorum”, organizza il concorso fotografico “Romans Langobardorum – edizione 2014”.

 

2) Durata

Il concorso avrà validità dal 16 novembre 2013 fino al 6 aprile 2014. Non vi sono limiti territoriali all’esecuzione dell’opera.

 

3) Partecipazione

La partecipazione è gratuita. Per l’iscrizione bisogna compilare il modello in allegato e farlo pervenire all’associazione tramite mail all’indirizzo invictilupi@gmail.com oppure personalmente (concordando un incontro con un rappresentante dell’Associazione).

 

4) Modalità di partecipazione

Il tema da svolgere è: “Una finestra sul mondo Longobardo attraverso gli Invicti Lupi ”. Ogni partecipante potrà presentare al massimo 5 fotografie. Le foto potranno essere sia a colori che in bianco e nero, saranno accettate elaborazioni.

Le foto potranno essere scattate in diversi luoghi: o ad eventi ai quali l’associazione “Invicti Lupi” prenderà parte o a set appositi concordati con l’associazione stessa.

 

5) Modalità di consegna delle opere

La consegna delle fotografie dovrà essere fatta pervenire all’A.C.D.S. “INVICTI LUPI” entro il giorno 11 aprile 2014; per le modalità di consegna invitiamo i partecipanti a prendere contatto con l’associazione. Le stesse andranno consegnate in formato elettronico ad alta qualità per la stampa 300 dpi delle dimensioni di 30x20cm.

L’immagine non dovrà essere né firmata né contrassegnata di modo da favorire un giudizio oggettivo della stessa senza alcuna possibile influenza.

 

6) La giuria

La giuria sarà formata da 5 membri: un rappresentante dell’Associazione “INVICTI LUPI”, un rappresentante dell’Associazione “I SCUSSONS” e da tre addetti al settore.

La selezione e l’assegnazione dei premi sarà effettuata in base all’insindacabile giudizio della stessa.

7) Esito del concorso, premiazioni e mostra

L’esito del concorso sarà comunicato individualmente via email oppure telefonicamente.

Le foto premiate e quelle meritevoli di nota da parte della giuria saranno oggetto di un’esposizione che verrà allestita dal 16 al 18 maggio 2014 all’interno degli spazi espositivi della rievocazione storica Longobarda “Romans Langobardorum” a Romans d’Isonzo (GO). Le premiazioni saranno effettuate in data e ora da definirsi che verrà comunicata successivamente.

 

8) Premi

I premi consisteranno in prodotti tipici locali e produzioni artigianali offerte da alcuni tra i maggiori partecipanti all’evento “Romans Langobardorum”. A giudizio della giuria potranno essere assegnati dei premi a fotografie che la stessa vorrà segnalare.

 

9) Responsabilità dei partecipanti

L’organizzazione non è responsabile dei comportamenti e degli atti dei partecipanti.

Si informano i partecipanti che avranno la possibilità di fotografare liberamente i rievocatori dell’associazione “Invicti Lupi” senza alcun obbligo di firma di liberatorie.

 

10) Proprietà intellettuale delle fotografie

Tutti i partecipanti godono del pieno diritto di proprietà e di utilizzo delle fotografie inviate a concorso come da codice della proprietà intellettuale. I partecipanti acconsentono all’utilizzo delle loro immagini, per fini istituzionali o promozionali, per le prossime iniziative dell’ A.C.D.S. “INVICTI LUPI” e del Comune di Romans d’Isonzo. Le opere verranno sempre e comunque utilizzate specificando in modo chiaro l’autore della fotografia, che nulla avrà da pretendere. Tutte le immagini entreranno a far parte dell’archivio digitale dell’Associazione “INVICTI LUPI” e potranno essere impiegate per la promozione degli eventi della stessa.

 

11) Consenso privacy

Ai sensi del d.l. n. 196 del 30 giugno 2003 ed aggiornamenti. I dati personali acquisiti saranno utilizzati, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati, esclusivamente per lo svolgimento e la gestione delle attività legate agli scopi dell’associazione. Ai sensi del d.l. n. 196 del 30 giugno 2003, ha il diritto di accedere ai propri dati chiedendone la correzione, l’integrazione e, ricorrendone gli estremi, la cancellazione o il blocco.

Preso atto dell’informativa di cui sopra, autorizzo il trattamento e la comunicazione dei miei dati nei limiti di cui alla stessa.

 

12) Accettazione del regolamento

La partecipazione al concorso implica di fatto l’accettazione di tutti gli articoli del presente regolamento del concorso. Eventuali omissioni dei dati obbligatori produrranno l’annullamento dell’opera dalla partecipazione al concorso.

 

 

 

 

 

 

 

 

ISCRIZIONE

 

Nome e cognome: _____________________________________________________

 

Indirizzo: ______________________________________Città:__________________

 

Telefono: ___________________________Cellulare:_______________________

 

E-mail: ___________________________________­­­__________

 

Socio del circolo______________________________________

 

 

Dichiaro di aver letto ed accettato il regolamento “Concorso fotografico Romans Langobardorum – edizione 2014”.

 

Firma____________________________________

 

 

Ai sensi del d.l. n. 196 del 30 giugno 2003 ed aggiornamenti. I dati personali acquisiti saranno utilizzati, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati, esclusivamente per lo svolgimento e la gestione delle attività legate agli scopi dell’associazione. Ai sensi del d.l. n. 196 del 30 giugno 2003, ha il diritto di accedere ai propri dati chiedendone la correzione, l’integrazione e, ricorrendone gli estremi, la cancellazione o il blocco.

Preso atto dell’informativa di cui sopra, autorizzo il trattamento e la comunicazione dei miei dati nei limiti di cui alla stessa.

 

Firma____________________________________

 

 

Romans Langobardorum

E’ andata con successo! La prima edizione di Romans Langobardorum ha fatto il pieno di gente ieri ed anche oggi nonostante il tempo c’e’ stata buona affluenza. Che dire… ora che ho finito di sistemare le ultime cose e che sto rientrando a casa, ora che la mia mente finalmente stacca dopo aver lavorato al 1000% per far quadrare tutto,cosi a caldo posso dire di essere enormemente soddisfatto. La rievocazione e’ stata la perfetta dimostrazione di Volere e’ Potere. La dimostrazione perfetta di cio’ che sono gli Invicti Lupi ovvero un’associazione che dimostra sul campo e non solo a parole il suo valore.
Sono state giornate piene e mi scuso con tutti gli amici e le amiche che sono venuti a trovarci e ai quali non sono riuscito a dedicargli del tempo se non per dei rapidi saluti. scusatemi ma sicuramente vedro’ di rimediare  grazie di nuovo ai gruppi Militia Sancti Michaeli, Raven’s Army e L’Arc che ora son in viaggio e di strada ne hanno parecchia. Gruppi di rievocazione che assieme a noi hanno portato al pubblico un’immagine molto reale di arimanni e arimanne. E poi devo ringraziare i nostri relatori che hanno portato il pubblico ad interessarsi a questo mondo con delle conferenze coinvolgenti e non con un linguaggio destinato a una cerchia ristretta. Grazie quindi a Nicola Bergamo Marco Salvador Manca Vinazza e gli altri.
Questa rievocazione e’ stata la perfetta dimostrazione delle nostre potenzialita’ e della nostra capacita’ di concretizzare.
E poi un’enorme grazie agli Scussons, specialmente a Ivaldi Calligaris e Germano Pupin, persone fondamentali.
E grazie ad Amok ( Elisabetta Sbisà), sul palco mi son dimenticato di citarti quando ho fatto i ringraziamenti. Grazie a te abbiamo realizzato la mostra fotografica, l’extempore, abbiamo iniziato a coinvolgere molti altri fotografi e abbiamo anche chi ha cercato di copiare la nostra idea non riuscendoci! ahahah

Grazie a tutti coloro che hanno partecipato, collaborato e sostenuto. Romans Langobardorum si prepara gia’ alla seconda edizione.
E’ ricordatevi di diffidare delle imitazioni!

Romans Langobardorum (1)