Comunicato Stampa “Romans Langobardorum” – V edizione

Comunicato stampa
ROMANS LANGOBARDORUM

V edizione – “574-584: gli anni dell’anarchia”

Rievocazione storica Longobarda
19 – 20 – 21 Maggio 2017

 

L’Associazione storica “Invicti Lupi”, in collaborazione con il gruppo di ricerca “I Scussons” e con l’Associazione storica “Hapja Authari”, con il patrocinio e il contributo del Comune di Romans d’Isonzo, del Consiglio Regionale FVG, della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, dell’Ente Turismo FVG, della BCC di Staranzano e Villesse, della UISP, della Società Filologica Friulana, di Langobardia Maior, di Italia Medievale, della Croce Verde Goriziana, della FIPSAS comitato di Gorizia e dell’associazione “Liberatorio d’arte”, è orgogliosa di annunciare la quinta edizione della rievocazione storica “ROMANS LANGOBARDORUM”, che prenderà vita a Romans d’Isonzo nelle giornate del 19, 20 e 21 maggio 2017.

Il tema dell’edizione 2017 sarà “574-584: gli anni dell’anarchia”, e sarà incentrato sulla vita e gli avvenimenti  occorsi nel decennio nel quale i duchi longobardi non vollero più nominare un re: un periodo caratterizzato  dall’espansione territoriale di questo popolo in tutta la Penisola, dalle guerre contro romei e franchi ed anche dagli scontri fratricidi per la supremazia dei vari Ducati.

La rievocazione continuerà a tenersi nella suggestiva area dei laghetti Fipsas di Romans d’Isonzo sita in Viale Trieste, dove saranno anche allestiti un’area conferenze, un’area ristoro ed un’area didattica per bambini e ragazzi.

Romans Langobardorum si presenta ormai come la più grande rievocazione storica longobarda presente sul territorio italiano.

Un grande campo storico attorno al lago, conferenze, spettacoli ed esibizioni di combattimento, dimostrazioni di arcieria e di lancio delle asce, attività e laboratori didattici, visite guidate, visite al  parco didattico/archeologico e al neonato museo civico archeologico, cucina Longobarda e chiosco fornito di specialità dell’epoca, musica dal vivo e un mercato dell’antico saranno i punti di forza di questo evento. La rievocazione vedrà la partecipazione di 14 gruppi di rievocazione storica provenienti dall’Italia e dall’estero, con oltre un centinaio di rievocatori storici presenti:

 

  • Invicti Lupi, da Romans d’Isonzo (GO);
  • Avar Project, da Trieste;
  • Bandum Freae, da San Giovanni in Persiceto (BO);
  • Benevento Longobarda, da Benevento;
  • Hapja Authari, da Cividale del Friuli (UD);
  • Helvargar, da Padova;
  • Hrafnsjot, dall’Alto Adige;
  • Insubria Antiqua, da Arsago Seprio (VA);
  • L’Arc arcieria sperimentale, da Villar San Costanzo (CN);
  • Norde Gard, dall’Ungheria;
  • Numerus Invictorum, dalla Francia;
  • Numerus Italorum, dalla Liguria, dal Veneto e dalla Lombardia;
  • Presenze Longobarde, da Massello (TO);
  • Septima Milia Anscarica, da Settimo Vittone (BI).

 

Gli spettacoli di combattimento animeranno l’area per le due intere giornate con spettacoli maggiori sabato 20 alle 16.00 e 18.30; domenica 21 alle 10.00, alle 16.30 e alle 18.15.

Nelle giornate della manifestazione, oltre ai rievocatori, sarà dato ampio spazio anche all’approfondimento culturale in un tendone all’aperto allestito nella medesima area, con 4 interessanti conferenze che faranno luce su altrettanti aspetti della storia del popolo longobardo.

I temi degli incontri toccheranno aspetti diversi della della vita del popolo longobardo; i relatori saranno il dott. Yuri Godino e la dott.ssa Antonella Pizzolongo “Curiosando nel guardaroba altomedievale: alcune riflessioni sull’abbigliamento longobardo”, il dott. Marco Franzoni “Il Friuli Longobardo: un Ducato guerriero”, il dott. Federico Zorzenon “L’esercito longobardo dalla migrazione alla fine del Regno in Italia. Alcuni aspetti e problemi” e il dott. Angelo Floramo “Anche gli dei sono confusi: contaminazioni rituali e sincretismi fra i longobardi del Ducato e gli slavi di Carantania”.

 

Sabato 21 il pubblico potrà assistere a due momenti importanti all’interno della società Longobarda: alle 18.00 vi sarà una riproposizione del rito del Matrimonio Longobardo  con le ritualità e gestualità di un popolo passato dai culti tribali al credo cristiano; alle 21.00 si potrà assistere ad un rito funebre di valenza pagana tipico di quelle genti che conquistarono la penisola durante l’Alto Medioevo.

Il pubblico potrà poi assistere a delle interessanti visite guidate all’interno dei vari campi storici sabato 20 maggio alle ore 14.30 e domenica 21 maggio alle ore 12.00, nel corso della quale diversi gruppi di rievocatori illustreranno vari aspetti della vita del tempo. In occasione delle rievocazione storica il Civico Museo Archeologico di Romans d’Isonzo avrà due aperture straordinarie venerdì 19 maggio dalle ore 22.00 alle ore 24.00 e domenica 21 maggio dalle 10.00 alle 12.00.

I campi storici apriranno sabato 20 maggio dalle ore 9.30 e domenica 21 maggio dalle ore 9.30; stessi orari di apertura per l’area ristoro dove si potranno trovare pietanze tipiche del periodo longobardo.

Infine spazio anche alla musica con due concerti a cura dei gruppi Overtures e Sinheresy che si terranno sabato 20 dalle ore 21.45.

 

Questa manifestazione vuole sommarsi alle altre attività tese a valorizzare il passato longobardo del Comune di Romans d’Isonzo e in special modo il parco didattico-archeologico realizzato nei pressi della Necropoli Longobarda riportata alla luce nel territorio comunale nel 1986. Proprio all’interno del parco didattico verrà svolto nella mattinata di sabato 20 un laboratorio di scavo con le scuole a cura del dott.Cristiano Brandolini. Inoltre nella mattinata di sabato 20 maggio vedrà la conclusione il progetto annuale nazionale UISP “Archeogiocando” che vivrà la sua ultima giornata nella magnifica cornice dei laghetti di Romans.

 

Vi diamo quindi appuntamento da venerdì 19 maggio alle ore 20.00 con l’apertura ufficiale della rievocazione che si concluderà con lo spettacolo serale del lancio delle asce infuocate, a cura dell’associazione Hapja Authari, domenica 21 maggio alle ore 21.30.

 

Il Friuli ha ereditato dai Longobardi non solo tracce importanti a livello archeologico ed artistico, ma anche in quello culturale e linguistico. “ROMANS LANGOBARDORUM” vuole dar vita a un’atmosfera dal sapore antico che per qualche ora “rapirà” il visitatore dalla quotidianità del XXI secolo. L’intento sarà quello di fargli apprezzare un pezzo di passato troppo spesso preda dell’indifferenza. Conoscere ciò che avvenne a casa propria in tempi remoti, oltre ad arricchirci, può offrirci soluzioni uniche ai problemi odierni. Intendiamo sensibilizzare il pubblico a porre l’attenzione sulla cultura e sulla storia dei nostri territori al fine di capire che solo conoscendo e valorizzando il nostro passato potremmo migliorare il nostro presente e futuro.

 

Per maggiori informazioni potete visitare il nostro sito: www.invictilupi.org

Il video trailer della rievocazione è disponibile sul nostro canale Youtube: https://youtu.be/58PILbsbKZE

Per conoscere meglio le attività nelle quali l’Associazione Invicti Lupi è impegnata è possibile visualizzare questo altro video: http://youtu.be/tAcg4BlSS58

 

Un saluto cordiale,

Matteo Grudina

Presidente INVICTI LUPI

 

Progetto Archeogiocando UISP in corso

http://www.uisp.it/gorizia/pagina/continua-il-progetto-archeogiocando-a-romans-e-san-canzian

 

Prosegue il progetto che ha l’obiettivo di far apprendere la storia in maniera divertente e dinamica.

Il progetto Archeogiocando, che vede protagonisti i ragazzi della classe IA della scuola media di Romans d’Isonzo, sta continuando a far immergere gli studenti nel passato longobardo del loro territorio. Gli studenti infatti stanno vivendo esperienze alternate di sport e laboratori artigianali, così da poter avere una visuale ed un approccio diretto alla vita di quei tempi.

Ad oggi sono stati allestiti due laboratori riguardanti la lavorazione del cuoio e la lavorazione a sbalzo del rame che hanno consentito agli studenti di produrre degli oggetti e delle riproduzioni del periodo. I prossimi laboratori artigianali, in programma nelle prossime settimane, riguarderanno la produzione di ceramiche e la catalogazione e riconoscimento di piante ed erbe.

Per quanto riguardo l’approccio al mondo del combattimento longobardo, e quindi alla visione sportiva del progetto, i ragazzi hanno avuto i primi rudimenti sull’utilizzo del bastone, della lancia, dello scudo e dello scramasax e spatha.

Ovviamente sono stati forniti agli studenti le prime nozioni sulla postura, sull’equilibrio, sul corretto utilizzo delle armi, e tramite delle attrezzature costruite per la loro sicurezza (bastoni rivestiti di gommapiuma invece delle lance con punta di ferro, dussac di cuoio invece di spathe e scramasax d’acciaio)  hanno avuto un approccio al loro utilizzo pratico. Il tutto è stato svolto alternando in maniera efficace spiegazioni e gioco così da migliorare e favorire l’apprendimento.

Il progetto finora è stato sviluppato sia in classe che nella palestra comunale, ma per le prossime lezioni sportive prevederà uno spostamento della classe presso il parco didattico-archeologico longobardo di Romans d’Isonzo, gestito e valorizzato dall’Associazione Invicti Lupi. In questo modo i ragazzi vivranno questa esperienza in un vero luogo della Memoria, così da valorizzare e conoscere il nostro importante passato.

Tutte le ore di lezione vengono gestite dall’Associazione Invicti Lupi in abito storico e con corredi riprodotti dell’epoca, così da far immergere maggiormente gli studenti in questa fantastica esperienza. Un plauso va all’insegnante Stefano Zulini che si è reso disponibile a far vivere questa esperienza alla classe durante le sue ore di lezione.

Il progetto avrà il suo termine sabato 20 maggio, data nella quale i ragazzi della IA di Romans d’Isonzo assieme, ai coetanei della scuola media di San Canzian d’Isonzo, vivranno l’esperienza finale in occasione della grande rievocazione storica “Romans Langobardorum” che si svolgerà presso i laghi di Romans. In questa occasione i ragazzi delle due classi avranno la possibilità di immergersi totalmente in un contesto storico di elevata qualità con visite guidate nei vari campi storici che verranno allestiti e tramite una finale esperienza che li farà innamorare della storia attraverso il gioco e il “fare con le proprie mani”.

Matteo Grudina

3° torneo sociale Invicti Lupi

III torneo sociale Invicti Lupi – 8 gennaio 2017

Nella giornata di domenica 8 gennaio si è svolto presso la palestra comunale di Romans d’Isonzo il terzo torneo sociale dell’Associazione Invicti Lupi.

L’edizione di quest’anno ha visto l’apertura anche ad atleti esterni all’Associazione.

La modalità di torneo è stata quella del contatto pieno con tutto il corpo bersagliabile e con le seguenti modalità di punteggio:

2 punti – colpo di taglio o punta alla testa, colpo di punto al torace

1 punto – colpo di taglio al torace, colpo di punta o taglio su tutto il resto del corpo

Sono stati considerati solamente i colpi efficaci e si è applicata la sottrazione in caso di colpi doppi. E’ stata utilizzata come unica arma un dussac di cuoio rigido dotato solamente di un taglio.

Il torneo si è suddiviso in due parti, una iniziale a girone per la formazione di due classifiche di abbinamento (con vittoria stabilita al raggiungimento di 5 punti) ed una a eliminazione diretta (con vittoria stabilità in base alla vittoria di assalti a 3 punti alla meglio di 3). La giuria era composta da tre arbitri ufficiali (Matteo Grudina, Yari Zorzenon e Federico Zorzenon) e a rotazione da altri giudici di linea.

Nonostante le molte assenze per malattia e lavorative, il torneo ha visto la partecipazione di 8 atleti:

Matteo Grudina “Grimoaldo” – ACDS INVICTI LUPI

Yari Zorzenon “Uualfusus” – ACDS INVICTI LUPI

Matteo Cabas “Sigmar” – ACDS INVICTI LUPI

Simone Attanasio “Sigismund” – ACDS INVICTI LUPI

Elisabetta Agostini “Ildebranda” – ACDS INVICTI LUPI

Oliviero Beltrame “Tecchia” – Associazione HELVARGAR

Marco Bertossi – SAAM Udine

Fabrizio Bon – SAAM Udine

 

Fase iniziale a due gironi:

Girone 568

Uualfusus – Marco 4-5

Ildebranda – Fabrizio 3-5

Uualfusus – Ildebranda 5-2

Marco – Fabrizio 4-5

Uualfusus – Fabrizio 0-5

Ildebranda – Marco 2-5

Classifica

1° Fabrizio 3 punti (15-7)

2° Marco 2 punti (14-11)

3° Uualfusus 1 punto (9-12)

4° Ildebranda 0 punti (7-15)

Girone 774

Grimoaldo – Sigismund 6-1

Tecchia – Sigmar 5-3

Grimoaldo – Tecchia 5-2

Sigismund – Sigmar 3-5

Grimoaldo – Sigmar 5-1

Sigismund – Tecchia 5-2

Classifica

1° Grimoaldo 3 punti (16-4)

2° Tecchia 1 punto (9-13) (dopo spareggio al primo sangue)

3° Sigismund 1 punto (9-13) (dopo spareggio al primo sangue)

4° Sigmar 1 punto (9-14)

Seconda fase ad eliminazione diretta

Quarti di finale

Sigmar b Fabrizio (1-3; 3-2; 3-0)

Uualfusus b Tecchia (3-2; 3-0)

Grimoaldo b Ildebranda (3-0; 3-0)

Marco b Sigismund (3-0; 2-3; 3-1)

Semifinali

Uualfusus b Sigmar (3-0; 3-0)

Grimoaldo b Marco (2-3; 3-1; 3-2)

Finale 3°-4° posto

Marco b Sigmar (3-2; 3-1)

 

Finale 1°-2° posto

Uualfusus b Grimoaldo (3-2; 3-1)

Podio

1° Uualfusus

2° Grimoaldo

3° Marco

 

Il torneo è stato di ottimo rendimento atletico, il nuovo sistema di sottrazione dei punti doppi ha consentito dei duelli agonistici tirati.

Questo evento ha voluto concludere la stagione 2016 e sarà sicuramente di sprone agli atleti per incominciare la nuova stagione 2017. Un ringraziamento dovuto a tutti i partecipanti e a tutti coloro che hanno assistito.


dsc_2252 dsc_2272

dsc_2219

Responso giuria ex-tempore fotografica “Romans Langobardorum 2017 – scorci dal passato”

Responso ex-tempore fotografica “Romans Langobardorum 2017 – Scorci dal passato”

 

In data 24 settembre 2016 si riunisce la giuria composta da 3 membri e così suddivisa:

giuria fotografica (qualità e tecnica delle foto presentate) – Felice Cirulli e Daniele Potente

giuria storica (verifica coerenza delle foto presentate nel contesto  storico) – Matteo Grudina

 

Vengono presentate 50 fotografie di 11 autori differenti.

 

Si procede nel seguente modo:

– Le foto vengono visualizzate su di uno schermo di computer;

– Tutte le foto vengono inserite mescolate in un’unica cartella e si procede ad una prima scrematura;

– Delle foto rimanenti si procede ad una seconda scrematura selezionando le migliori 12 che andranno a comporre il calendario 2017 dell’Associazione Invicti Lupi;

– Vi è una terza scrematura delle foto dalla quale ne emergono 5 reputate per qualità, composizione, contesto, migliori delle altre;

– Tra queste 5 si procede alla proclamazione delle prime 3 classificate e di 2 segnalazioni.

 

Il verdetto è il seguente:

Il podio è così composto:

 

Primo posto:

“DSC_2184 mod” autore Andrea Mocchiutti

Si è voluta  premiare l’abilità del fotografo nel cogliere l’attimo riuscendo a descrivere il momento di vita quotidiana e l’espressività dei volti e degli sguardi

dsc_2184-mod

 

Secondo posto:

“_MRK1758-Modifica” autore Marco Elli

Il fotografo ha realizzato n’immagine fortemente espressiva nella quale L’interpretazione della donna fa trasparire tutta la drammaticità del momento

_mrk1758-modifica

Terzo posto:

“_MRK1852-Modifica” autore Marco Elli

Questa fotografia evoca un momento particolare della vita di una coppia nel quale il guerriero consola la sua amata prima della sua partenza.  La composizione ed il gioco luce/ombra drammatizza in modo efficace l’immagine

_mrk1852-modifica

Vengono segnalate le seguenti due foto:

“_66A0485_m” autore  Giovanni Ciulla

La foto coglie un bel momento di empatia tra uomo ed animale

_66a0485_m

 

 

“AMF_4031 mod” autore Andrea Mocchiutti

Buona composizione, buon uso della luce naturale e buona resa dei colori

amf_4031-mod

Serata di premiazione dell’ex-tempore fotografica “Romans Langobardorum 2016: scorci dal passato”

L’Associazione storica “Invicti Lupi”, in collaborazione con il gruppo di ricerca “I Scussons” e con l’Associazione storica “Hapja Authari”, con il patrocinio e il contributo del Comune di Romans d’Isonzo, del Consiglio Regionale FVG, della Provincia di Gorizia, della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, dell’Ente Turismo FVG, della BCC di Staranzano e Villesse, della UISP, della Società Filologica Friulana, di Langobardia Maior e di Italia Medievale, è lieta di invitarvi alla serata di premiazione dell’ex-tempore fotografica “Romans Langobardorum 2016: scorci dal passato” che si terrà nella serata di venerdì 11 novembre 2016 alle ore 21 presso Casa Candussi-Pasiani sita in piazza Garibaldi 5 a Romans d’Isonzo (GO).

L’ex-tempore si è svolta in occasione della IV edizione della rievocazione storica Romans Langobardorum, della quale vi lasciamo un video riassuntivo:  Romans Langobardorum video

Ricordiamo poi che da lunedì 14 novembre a lunedì 14 dicembre si potrà visitare, in seguito alla serata di premiazioni, la mostra fotografica “Romans Langobardorum, scorci dal passato” allestita presso il municipio di Romans d’Isonzo in via La Centa 6. La mostra sarà visitabile negli orari di apertura del Comune: dal lunedì al venerdì dalle 10’30 alle 12’30, il lunedì e mercoledì anche dalle 16 alle 18. Straordinariamente la mostra sarà aperta in occasione della Fiera di Santa Elisabetta nelle giornate di sabato 19 e domenica 20 novembre dalle 11 alle 14.

 

Vi attendiamo numerosi

Grazie per la vostra attenzione

Il presidente degli Invicti Lupi, Matteo Grudina

volantino-serata-premiazioni-extempore-fotografica-2016

Comunicato stampa post “Romans Langobardorum – IV Edizione 20-22 maggio 2016”

 

Comunicato stampa
ROMANS LANGOBARDORUM

 

Rievocazione storica Longobarda
20-22 Maggio 2016

 

La rievocazione storica Longobarda “Romans Langobardorum”, organizzata dall’Associazione “Invicti Lupi”, alla sua quarta edizione ha portato Romans d’Isonzo a fare un tuffo nel passato fino al lontano VII secolo d.C.

 

Un evento di caratura internazionale, sviluppando nella suggestiva area naturalistica dei laghetti di Romans, che ha avuto la partecipazione di 12 gruppi di rievocazione storica provenienti dall’Italia e dall’estero, con oltre un centinaio di rievocatori storici presenti:

 

  • Invicti Lupi, da Romans d’Isonzo (GO);
  • Avar Age Living History Association, dall’Ungheria;
  • Bandum Freae, da San Giovanni in Persiceto (BO);
  • Hapja Authari, da Cividale del Friuli (UD);
  • Helvargar, dal Veneto;
  • Insubria Antiqua, da Arsago Seprio (VA);
  • L’Arc arcieria sperimentale, da Villar San Costanzo (CN);
  • Militia Sancti Michaeli, da Modena;
  • Norde Gard, dall’Ungheria;
  • Numerus Invictorum, dalla Francia;
  • Numerus Italorum, dalla Liguria;
  • Septima Milia Anscarica, da Settimo Vittone (BI).

 

 

Romans Langobardourm si è confermata come la più grande rievocazione storica Italiana del periodo longobardo ed ha voluto avvicinare il pubblico incuriosendolo verso questo scorcio del passato attraverso varie attività: dal grande campo storico allestito dalla stessa Associazione Invicti Lupi in collaborazione con 11 gruppi storici con oltre un centinaio di rievocatori alle esibizioni di combattimenti e di tiro con l’arco e scure delle medesime associazioni; dalle 3 interessanti conferenze che hanno toccato varie tematiche della società Longobarda alle mostre e concorsi fotografici; dalla suggestiva atmosfera notturna creata grazie alle cerimonie del rito funerario alla ricostruzione di un matrimonio longobardo nel pomeriggio del sabato; dai laboratori didattici con bambini e ragazzi ai piatti tipici longobardi che hanno deliziato le persone presenti; dal concerto serale degli “Animal House” e dei “Mirror Train” al mercato antico. Molte e variegate le attività di questa tre giorni dedicata al trentesimo anniversario della scoperta della grande necropoli Longobarda a Romans d’Isonzo nel 1986.

“Romans Langobardorum” è riuscita grazie alla sinergia tra le persone che l’Associazione “Invicti Lupi” è riuscita a riunire. Hanno collaborato all’ottima riuscita della rievocazione l’Associazione culturale “I Scussons”, l’Associazione “Hapja Authari” e il Liberatorio d’Arte “Fulvio Zonch” di Romans d’Isonzo. Va considerato che la manifestazione non sarebbe mai partita senza il fondamentale contributo economico ed il patrocinio del Comune di Romans d’Isonzo, della Provincia di Gorizia, della Regione FVG, della BCC di Staranzano e Villesse, della Fondazione Carigo, del Consiglio Regionale FVG, dell’Ente Turismo FVG, della UISP, di Langobardia Maior, di Italia Medievale, della Società Filologica Friulana, di Tiare Shopping e delle varie realtà commerciali di Romans e dintorni. Va poi ricordato che l’evento è riuscito anche grazie a mille altre piccole collaborazioni che, unite, hanno prodotto questo magnifico tuffo nel passato

 

Nei nostri territori i Longobardi hanno lasciato tracce importanti non solo a livello archeologico ed artistico, ma anche in quelli culturale e linguistico. “ROMANS LANGOBARDORUM” ha voluto dar vita ad un’atmosfera dal sapore antico che per qualche ora ha rapito il visitatore dalla quotidianità del XXI secolo. L’intento è stato quello di fargli apprezzare un pezzo di passato troppo spesso preda dell’indifferenza. Conoscere ciò che avvenne a casa propria in tempi remoti, oltre ad arricchirci, può offrirci soluzioni uniche ai problemi odierni. Intendiamo sensibilizzare il pubblico a porre l’attenzione sulla cultura anche in relazione alle scelte poco lungimiranti di un settore statale, ma anche privato, che vi investono poco o nulla.

 

“Viviamo la nostra Passione con grande impegno e spirito di sacrificio”, le parole del presidente Matteo Grudina, “è una gioia ed una grande soddisfazione poter offrire al pubblico presente in questi giorni uno spaccato veritiero di ciò che era Romans nel VII secolo dC. Per noi è importante far rivivere un pezzo fondamentale della storia delle nostre Terre in quest’epoca dove si stanno perdendo molti valori, e molto spesso si tende a dimenticare il nostro passato. Ringrazio tutti quelli che hanno collaborato alla riuscita e spero che ci siano più fondi a disposizione per la prossima edizione così da farla crescere ancora di più, soprattutto vista l’importanza ormai raggiunta da questa rievocazione, prima nel suo genere in Italia. Un obiettivo che stiamo raggiungendo con molta dedizione e costanza. Quella di quest’anno è stata la quarta edizione di un progetto che speriamo avrà ancora molti episodi, un progetto riuscito grazie al costante impegno e dedizione dell’Associazione “Invicti Lupi”.

L’Associazione ora continuerà con il suo lavoro di didattica e valorizzazione presso il parco didattico-archeologico (avuto in gestione dal Comune di Romans d’Isonzo insieme all’associazione “I Scussons”) e con le sue uscite che la vedranno protagonista in varie parti d’Italia e all’estero. L’esperienza vissuta in questi giorni permetterà di portare al pubblico una rievocazione di certo migliorata per il prossimo anno. La speranza sarà quella di reperire i fondi economici necessari a metterla in piedi, ma avendo dato dimostrazione della propria capacità di concretizzare una manifestazione storica di alto livello nel corso degli ultimi quattro anni la speranza è che siano maggiori gli enti pubblici e privati che ci vorranno aiutare a rivivere il glorioso passato Longobardo delle nostre Terre.

 

Per contattarci:           Web: www.invictilupi.org

Email: invictilupi@gmail.com

Youtube, Facebook: Invicti Lupi

Telefono: 3339636574

 

 

 

Matteo Grudina

Presidente dell’A.C.D.S. INVICTI LUPI

 

Comunicato Stampa “Romans Langobardorum – IV Edizione – 20,21,22 maggio 2016”

Comunicato stampa
ROMANS LANGOBARDORUM

IV edizione – “Ai Confini del Regno”

Rievocazione storica Longobarda
20 – 21 – 22 Maggio 2016

 

L’Associazione storica “Invicti Lupi”, in collaborazione con il gruppo di ricerca “I Scussons” e con l’Associazione storica “Hapja Authari”, con il patrocinio e il contributo del Comune di Romans d’Isonzo, del Consiglio Regionale FVG, della Provincia di Gorizia, della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, dell’Ente Turismo FVG, della BCC di Staranzano e Villesse, della UISP, della Società Filologica Friulana, di Langobardia Maior, di Italia Medievale, di Liberatorio d’Arte e di Tiare shopping, è orgogliosa di annunciare la quarta edizione della rievocazione storica “ROMANS LANGOBARDORUM”, che prenderà vita a Romans d’Isonzo nelle giornate del 20, 21 e 22 maggio 2016.

Il tema dell’edizione 2016 sarà “Ai Confini del Regno”, e sarà incentrato sulla vita e gli avvenimenti nell’antica fara di Romans e nel Ducato del Friuli: questo per dar risalto al trentesimo anniversario dalla scoperta della grande necropoli longobarda rinvenuta nelle campagne di Romans d’Isonzo nel lontano 1986. La rievocazione continuerà a tenersi nella suggestiva area dei laghetti Fipsas di Romans d’Isonzo sita in Viale Trieste, dove saranno anche allestiti un’area conferenze, un’area ristoro ed un’area didattica per bambini e ragazzi.

Romans Langobardorum si presenta ormai come la più grande rievocazione storica longobarda presente sul territorio italiano.

Un grande campo storico attorno al lago, conferenze, spettacoli ed esibizioni di combattimento, dimostrazioni di arcieria a cavallo e piedi, attività e laboratori didattici, visite guidate, valorizzazione del parco didattico presso la Necropoli, cucina Longobarda e chiosco fornito di specialità dell’epoca, musica dal vivo e un mercato dell’antico saranno i punti di forza di questo evento. La rievocazione vedrà la partecipazione di 12 gruppi di rievocazione storica provenienti dall’Italia e dall’estero, con oltre un centinaio di rievocatori storici presenti:

 

  • Invicti Lupi, da Romans d’Isonzo (GO);
  • Avar Age Living History Association, dall’Ungheria;
  • Bandum Freae, da San Giovanni in Persiceto (BO);
  • Hapja Authari, da Cividale del Friuli (UD);
  • Helvargar, da Padova;
  • Insubria Antiqua, da Arsago Seprio (VA);
  • L’Arc arcieria sperimentale, da Villar San Costanzo (CN);
  • Militia Sancti Michaeli, da Modena;
  • Norde Gard, dall’Ungheria;
  • Numerus Invictorum, dalla Francia;
  • Numerus Italorum, dalla Liguria;
  • Septima Milia Anscarica, da Settimo Vittone (BI).

 

Gli spettacoli di combattimento animeranno l’area per le due intere giornate con spettacoli maggiori sabato 21 alle 16.30 e 18.30, domenica 22 alle 15.00 e alle 16.00.

Nelle giornate della manifestazione, oltre ai rievocatori, sarà dato ampio spazio anche all’approfondimento culturale in un tendone all’aperto allestito nella medesima area, con 3 interessanti conferenze che faranno luce su altrettanti aspetti della storia del popolo longobardo.

I temi degli incontri toccheranno aspetti diversi della della vita del popolo longobardo, dalla lingua alla cucina, dall’architettura agli eventi bellici. I relatori saranno il dot.Nicola Bergamo “Il Ducato del Friuli, tra Bisanzio e Pavia”, il dott.Leonardo Sernagiotto “Vicini scomodi? Longobardi, Slavi e Avari nel Friuli altomedievale (VI-VIII secolo)” e la dott.sa Annalisa Giovannini, il dott. Michele Calligaris e il gruppo di ricerca I Scussons “1986-2016: storia della necropoli di Romans”.

Sabato 21 alle ore 16.00 il pubblico potrà assistere alla riproposizione del rito del Matrimonio Longobardo,  con le ritualità e gestualità di un popolo passato dai culti tribali al credo cristiano.

 

Domenica 22 alle ore 10.00 il pubblico potrà assistere ad un’interessante visita guidata all’interno dei vari campi storici, nel corso della quale diversi gruppi di rievocatori illustreranno vari aspetti della vita del tempo. Sempre nella giornata di domenica 22 alle ore 10.30 si terrà un laboratorio didattico e di gioco “Alla ricerca dei reperti longobardi” per bambini e ragazzi itinerante per i campi storici.

Un’ulteriore novità di questa terza edizione sarà rappresentata dagli spettacoli di arcieria a cavallo grazie al gruppo storico ungherese “Avar Age Living History Association” all’interno di alcuni degli spettacoli di combattimento in programma.

Infine spazio anche alla musica con due concerti a cura dei gruppi Animal House e Porci Comodi che si terranno sabato 21 dalle ore 21.45.

 

Sabato 21 alle 21.00 il pubblico potrà assistere anche ad un rito funebre tipico di quel popolo che conquistò la penisola durante l’Alto Medioevo.

Questa manifestazione vuole sommarsi alle altre attività tese a valorizzare il parco didattico-archeologico realizzato dal Comune di Romans d’Isonzo nei pressi della Necropoli Longobarda riportata alla luce nel territorio comunale nel 1986. Proprio all’interno del parco didattico verrà svolto nella mattinata di sabato 21 un laboratorio di scavo con le scuole a cura del dott.Cristiano Brandolini.

Il Friuli ha ereditato dai Longobardi non solo tracce importanti a livello archeologico ed artistico, ma anche in quello culturale e linguistico. “ROMANS LANGOBARDORUM” vuole dar vita a un’atmosfera dal sapore antico che per qualche ora “rapirà” il visitatore dalla quotidianità del XXI secolo. L’intento sarà quello di fargli apprezzare un pezzo di passato troppo spesso preda dell’indifferenza. Conoscere ciò che avvenne a casa propria in tempi remoti, oltre ad arricchirci, può offrirci soluzioni uniche ai problemi odierni. Intendiamo sensibilizzare il pubblico a porre l’attenzione sulla cultura anche in relazione alle scelte poco lungimiranti di un settore statale, ma anche privato, che vi investono poco o nulla.

 

È con emozione che Vi invitiamo a Romans d’Isonzo a questa nuova iniziativa. Per maggiori informazioni potete visitare il nostro sito: www.invictilupi.org

 

Il video trailer della rievocazione è disponibile sul nostro canale Youtube: https://youtu.be/d_15QC74Woo

 

Per conoscere meglio le attività nelle quali l’Associazione Invicti Lupi è impegnata è possibile visualizzare questo altro video: http://youtu.be/tAcg4BlSS58

Un saluto cordiale,

Matteo Grudina

 

 

 

REGOLAMENTO “ EX TEMPORE FOTOGRAFICA ROMANS LANGOBARDORUM 2016“

REGOLAMENTO

“ EX TEMPORE FOTOGRAFICA ROMANS LANGOBARDORUM 2016

 

1) Introduzione

L’Associazione Culturale Dilettantistica Sportiva “INVICTI LUPI”, in collaborazione con il gruppo di ricerca “I Scussons” e con l’Associazione storica “Hapja Authari”, con il patrocinio e il contributo del Comune di Romans d’Isonzo, del Consiglio Regionale FVG, della Provincia di Gorizia, della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, dell’Ente Turismo FVG, della BCC di Staranzano e Villesse, della UISP, della Società Filologica Friulana, di Langobardia Maior e di Italia Medievale, nell’ ambito della quarta edizione della rievocazione storica “Romans Langobardorum”, organizza l’extempore fotografica “Romans Langobardorum 2016”.

 

2) Luogo e giorno dell’extempore

L’extempore si svolgerà nel paese di Romans d’Isonzo nelle giornate di sabato 21 e domenica 22 maggio 2016.

 

3) Partecipazione

La partecipazione è gratuita, tutti possono partecipare!

È possibile prescriversi tramite mail all’indirizzo invictilupi@gmail.com o direttamente nei giorni della rievocazione presso il punto informazioni adibito.

 

4) Modalità di partecipazione

Il tema da svolgere è: “Romans Langobardorum: Scorci dal passato”. Ogni partecipante potrà presentare al massimo 5 fotografie. Le foto potranno essere sia a colori che in bianco e nero, saranno accettate elaborazioni, ma non fotomontaggi.

Le foto dovranno essere scattate nei due giorni della rievocazione storica; inoltre, nelle mattine di sabato e domenica dopo l’apertura del campo storico, verrà offerta la possibilità ai fotografi iscritti di richiedere la presenza di alcuni membri dei vari gruppi storici su set migliori in zone attigue alla rievocazione.

 

5) Modalità di consegna delle opere

La consegna delle fotografie dovrà essere fatta pervenire all’A.C.D.S. “INVICTI LUPI” entro domenica 3 luglio 2016; per le modalità di consegna invitiamo i partecipanti a prendere contatto con l’Associazione. Le stesse andranno consegnate in formato elettronico ad alta qualità per la stampa 300 dpi delle dimensioni di 30x20cm.

L’immagine non dovrà essere né firmata né contrassegnata di modo da favorire un giudizio oggettivo della stessa senza alcuna possibile influenza.

 

6) La giuria

La giuria sarà formata da 5 membri: tra rappresentanti delle associazioni organizzatrici ed addetti al settore.

La preselezione e l’assegnazione dei premi sarà effettuata in base all’insindacabile giudizio della stessa.

 

 

7) Esito dell’extempore, premiazioni e mostra

L’esito dell’extempore sarà comunicato individualmente via email oppure telefonicamente.

Le premiazioni saranno effettuate in data e ora da definirsi che verrà comunicata successivamente. In concomitanza delle premiazioni verrà inaugurata la mostra fotografica con le migliori fotografie partecipanti.

 

8) Premi

I premi consisteranno in prodotti tipici locali offerti da alcuni tra i maggiori partecipanti all’evento “Romans Langobardorum”. A giudizio della giuria potranno essere assegnati dei premi a fotografie che la stessa vorrà segnalare.

 

9) Responsabilità dei partecipanti

L’organizzazione non è responsabile dei comportamenti e degli atti dei partecipanti. Si informano i partecipanti che avranno la possibilità di fotografare liberamente i rievocatori storici presenti all’evento senza alcun obbligo di firma di liberatorie.

 

10) Proprietà intellettuale delle fotografie

Tutti i partecipanti godono del pieno diritto di proprietà e di utilizzo delle fotografie inviate a concorso come da codice della proprietà intellettuale. I partecipanti acconsentono all’utilizzo delle loro immagini, per fini istituzionali o promozionali, per le prossime iniziative dell’ A.C.D.S. “INVICTI LUPI” e del Comune di Romans d’Isonzo. Le opere verranno sempre e comunque utilizzate specificando in modo chiaro l’autore della fotografia, che nulla avrà da pretendere. Tutte le immagini entreranno a far parte dell’archivio digitale dell’Associazione “INVICTI LUPI” e potranno essere impiegate per la promozione degli eventi della stessa.

 

11) Consenso privacy

Ai sensi del d.l. n. 196 del 30 giugno 2003 ed aggiornamenti. I dati personali acquisiti saranno utilizzati, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati, esclusivamente per lo svolgimento e la gestione delle attività legate agli scopi dell’associazione. Ai sensi del d.l. n. 196 del 30 giugno 2003, ha il diritto di accedere ai propri dati chiedendone la correzione, l’integrazione e, ricorrendone gli estremi, la cancellazione o il blocco.

Preso atto dell’informativa di cui sopra, autorizzo il trattamento e la comunicazione dei miei dati nei limiti di cui alla stessa.

 

12) Accettazione del regolamento

La partecipazione al concorso implica di fatto l’accettazione di tutti gli articoli del presente regolamento del concorso. Eventuali omissioni dei dati obbligatori produrranno l’annullamento dell’opera dalla partecipazione al concorso.

II torneo sociale di scramasax dell’Associazione Invicti Lupi

II torneo sociale di Scramasax –

Romans d’Isonzo 5 gennaio 2016

 

Nella serata di martedì 5 gennaio 2016 si è svolto l’annuale torneo sociale dell’associazione Invicti Lupi di combattimento a contatto pieno con scramasax. Per questa edizione, che conclude la stagione agonistica 2015, sono stati utilizzati dei dussac di cuoio invece di scramasax di ferro per favorire la partecipazione e la sicurezza di tutti i soci.

 

Il torneo è stato arbitrato dal vicepresidente Federico Zorzenon, il quale non ha potuto partecipare causa infortunio. A bordo campo si sono alternati i vari soci per rivestire il ruolo di giudici aggiuntivi per verificare l’efficacia dei colpi.

 

La valutazione dei colpi è stata la seguente:

– colpo di punta e/o di taglio alla testa 2 punti

– colpo di taglio al torso, agli arti o alle mani 1 punto

– colpo di punta al torso, agli arti o alle mani 2 punti

I colpi doppi venivano annullati o in caso è stata calcolata la differenza (ad esempio testa 2 – braccio 1, un punto a chi ha inflitto il colpo alla testa). Ogni incontro ha visto vincitore il primo atleta che ha raggiunto i 6 punti (per le finali 8 punti) oppure entro il tempo limite (5 minuti) quello con punteggio maggiore.

 

Hanno partecipato al torneo i seguenti soci:

Matteo Grudina – Grimoaldo

Yari Zorzenon – Uualfusus

Simone Attanasio – Sigismund

Elisabetta Agostini – Ildebranda

Alessandro Cabas – Hrodulf

Adriano Crasnich – Gairiwulf

Enrico Mian

 

Sono stati sorteggiati due gironi eliminatori per stabilire delle classifiche utilizzate in seguito per gli incroci ad eliminazione diretta del tabellone finale.

Ecco di seguito il resoconto:

 

Girone A

 

Incontri:          Enrico – Uualfusus 6-4

Grimoaldo – Sigismund 6-1

Uualfusus – Sigismund 4-2

Grimoaldo – Enrico 5-1

Grimoaldo – Uualfusus 7-2

Enrico – Sigismund 5-3

 

Classifica:       Grimoaldo 3 vittorie 18 punti

Enrico 2 vittorie 12 punti

Uualfusus 1 vittoria 10 punti

Sigismund 0 vittorie 6 punti

 

Girone B

 

Incontri:          Gairiwulf – Hrodulf 6-1

Ildebranda – Hrodulf 5-1

Gairiwulf – Ildebranda 6-0

 

Classifica:       Gairiwulf 2 vittorie 12 punti

Ildebranda 1 vittoria 5 punti

Hrodulf 0 vittorie 2 punti

 

Quarti di finale

 

Grimoaldo (il vincitore del girone a 4 passa di diritto)

Enrico – Hrodulf 6-2

Ildebranda – Uualfusus 4-3

Gairiwulf – Sigismund 6-4

 

Semifinali

 

Grimoaldo – Enrico 4-3

Gairiwulf – Ildebranda 5-4

 

Finale 3-4 posto

 

Ildebranda – Enrico 3-2

 

Finale

 

Grimoaldo – Gairiwulf 5-4

 

Classifica torneo sociale 2015

1° Grimoaldo

2° Gairiwulf

3° Ildebranda

 

 

Il torneo è stato ad alto livello agonistico ed è stato valorizzato da una grande sportività. Molti i colpi direttamente chiamati dagli atleti vista la difficoltà degli arbitri nel constatarli.

La nota più positiva è dovuta alla giovane età di quasi tutti i partecipanti, i quali hanno sopperito alla mancanza di esperienza con la loro fisicità e velocità. Sicuramente l’Associazione, avendo tra le sue fila dei giovani così promettenti, non potrà far altro che migliorare dal punto di vista sportivo.

Grazie a tutti i presenti, ora possiamo dare inizio alla stagione agonistica 2016.

 

Il presidente

Grimoaldo

Premiazioni Extempore fotografica “Romans Langobardorum: scorci dal passato” edizione Le Leggende 2015

EXTEMPORE FOTOGRAFICA

ROMANS LANGOBARDORUM: SCORCI DAL PASSATO

edizione 2015

VERBALE DI GIURIA

 

La Giuria dell’extempore fotografica Romans Langobardorum: scorci dal passatoedizione 2015, che si è svolta dal 15 al 17 maggio 2015 presso i “Laghetti Fipsas” di Romans d’Isonzo (Go) ed organizzata dall’Associazione “Invicti Lupi” A.C.S.D. di Romans d’Isonzo (Go), si è riunita in data 10 settembre 2015 alle ore 18:30 presso il Centro Civico di Lucinico (Go), Piazza San Giorgio n. 37, presenti i giurati:

  • Matteo GRUDINA, Presidente “Invicti Lupi” A.C.D.S. di Romans d’Isonzo (Go)
  • Enzo TEDESCHI, Fotografo
  • Giovanni VIOLA, Delegato FIAF per la Provincia di Gorizia

ed Enzo GALBATO, con funzioni di Segretario di Giuria, non votante.

Dopo lungo e attento esame delle opere (68 file digitali di 14 partecipanti), viste su schermo televisivo, accompagnato da approfondite valutazioni tecniche e di contenuto e dal necessario e costruttivo confronto dialettico tra i giurati, esprime le valutazioni seguenti:

il PRIMO PREMIO viene assegnato all’opera il cui file riporta la denominazione “GUERRIERO foto (2)” dell’Autore n. “05” – Danilo TIUSSI di Corno di Rosazzo (UD), con la seguente motivazione:

 

Per l’espressività del soggetto e la qualità dell’opera che in termini tecnici è risultata più che buona”.

Primo-posto---Tiussi

 

Il SECONDO PREMIO viene assegnato all’opera il cui file riporta la denominazione “DSC_9489 mod” dell’Autore n. “01” – Andrea MOCCHIUTTI di Lucinico (Go), con la seguente motivazione:

 

“Per aver saputo cogliere l’aspetto della battaglia in uno scenario molto valido fotograficamente”.

secondo-posto-amok

 

Il TERZO PREMIO viene assegnato all’opera il cui file riporta la denominazione “_MRK1002-Modifica” dell’Autore n. “12” – Marco ELLI di Arzago d’Adda (Bergamo), con la seguente motivazione:

 

“Per aver colto una scena poetica che richiama momenti d’intimità”.

terzo-classificato-Elli

 

Vengono, inoltre, SEGNALATE le opere degli Autori:

 

  • il cui file riporta la denominazione “_MRK0964-Modifica-Modifica” – Autore n. “12” – Marco ELLI di Arzago d’Adda

segnalata-elli

  • il cui file riporta la denominazione “_DSC1058” dell’Autore n. “09” – Giulio GULIN di Gorizia

segnalata-Gulin

  • il cui file riporta la denominazione “IMG_9751” dell’Autore n. “04” – Daniela FRANZ di Udine

segnalata-franz

 

L’abbinamento tra le immagini premiate/segnalate dalla Giuria ed i nominativi degli Autori è stato effettuato a cura del Presidente dell’Associazione “Invicti Lupi”  di Romans d’Isonzo (Go) al termine delle operazioni di selezione.

Le foto mancanti per poter stampare il calendario 2016 le sceglierà l’Associazione “Invicti Lupi”  di Romans d’Isonzo (Go).

Verbale chiuso alle ore 19:50.

Lucinico (Go), 10 settembre 2015

 

                                                                                                                                                     Il Segretario di Giuria

                                                                                                                                                              Enzo GALBATO