Comunicato Stampa rievocazione “Romans Langobardorum” – VI edizione 18-20 maggio 2018

Comunicato stampa
ROMANS LANGOBARDORUM

VI edizione – “Alboino, tra Storia e Mito”

Rievocazione storica Longobarda, 18 – 19 – 20 Maggio 2018

(Press Release english version under the italian version)

L’Associazione storica “Invicti Lupi” in collaborazione con il gruppo di ricerca “I Scussons”, con l’associazione “Liberatorio d’arte Fulvio Zonch” e con il Motoclub di Romans d’Isonzo, con il patrocinio e il contributo del Comune di Romans d’Isonzo, della regione FVG, del Consiglio Regionale FVG, della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, dell’Ente Turismo FVG, dell’UTI Collio-Alto Isonzo, della BCC di Staranzano e Villesse, della UISP, della Società Filologica Friulana, di Langobardia Maior, della Società Friulana di Archeologia e di Italia Medievale, è orgogliosa di annunciare la sesta edizione della rievocazione storica “ROMANS LANGOBARDORUM”, che prenderà vita a Romans d’Isonzo nelle giornate del 18, 19 e 20 maggio 2018.

 

Il tema dell’edizione 2018 sarà “Alboino, tra Storia e Mito” e sarà incentrato sulla vita di Alboino, l’ultimo cosiddetto “Re Eroe” del popolo Longobardo che condusse il suo popolo nel 568 d.C. ad invadere la penisola italica, guadagnandosi così un’importante lascito nella memoria storica. Quest’anno ricorrono 1450 anni da quell’avvenimento che ebbe importanti conseguenze per la storia della nostra Penisola e grazie al quale vi fu una vera transizione tra il periodo classico-romano e l’alto medioevo. Un popolo intero migrò dall’antica Pannonia (territorio che oggi equivale alle pianure ungheresi e della Slovenia orientale) e, passando attraverso l’antico Friuli, occupò dapprima il nord Italia e finì per arrivare fino nel profondo Meridione. In questi tre giorni di rievocazione storica porteremo l’attenzione su questo importante avvenimento attraverso spettacoli ed approfondimenti culturali.

Una delle novità di questa sesta edizione sarà il suo trasferimento dalla cornice dei laghi di Romans d’Isonzo, che ha caratterizzato le precedenti edizioni, ad un’altra importante ambientazione in un contesto naturale e incontaminato sulle sponde del fiume Torre nella frazione di Versa di Romans d’Isonzo in viale Palmanova 1. In questa nuovo luogo, oltre all’area storica contenente gli accampamenti di molti gruppi di rievocatori italiani e stranieri, verranno anche allestite un’area conferenze, un’area per gli spettacoli, un’area ristoro, un mercato antico ed un’area didattica per bambini e ragazzi.

 

Romans Langobardorum si presenta come la più grande rievocazione storica longobarda presente sul territorio italiano, con l’obiettivo di divenire un punto di riferimento anche nel panorama europeo.

Un grande campo storico in un’area naturale incontaminata, conferenze, spettacoli ed esibizioni di combattimento, dimostrazioni di arcieria, attività e laboratori didattici, visite guidate, visite al museo civico archeologico, cucina Longobarda e chiosco fornito di specialità dell’epoca, musica dal vivo e un mercato dell’antico saranno i punti di forza di questo evento. La rievocazione vedrà la partecipazione di svariati gruppi di rievocazione storica provenienti dall’Italia e dall’estero, con oltre un centinaio di rievocatori storici presenti.

 

Gli spettacoli di combattimento animeranno l’area per le intere giornate con spettacoli maggiori sabato 19 alle 15.30 e 18.30; domenica 20 alle 10.00, alle 12.00, alle 15.30 e alle 18.00.

Nelle giornate della manifestazione, oltre ai rievocatori, sarà dato ampio spazio anche all’approfondimento culturale in un tendone all’aperto allestito nella medesima area, con 3 interessanti conferenze che faranno luce su altrettanti aspetti della storia del popolo longobardo.

I temi degli incontri toccheranno aspetti diversi della della vita del popolo longobardo; i relatori saranno il dott. Mattia Caprioli “L’armamento bizantino in occidente tra VI e VII secolo “, il dott. Nicola Bergamo “Il mito di Alboino ” e il dott. Massimo Buora ” L’arrivo dei Longobardi nel 568″.

 

Il pubblico potrà assistere a due momenti importanti all’interno della società Longobarda: sabato 19 alle 21.00 verrà realizzato un rito funebre della sepoltura della prima coppia rinvenuta nella necropoli di Romans, un rituale di valenza pagana tipico di quelle genti che conquistarono la penisola durante l’Alto Medioevo; domenica 20 alle 11.30 vi sarà una riproposizione del rito del Matrimonio Longobardo  con le ritualità e gestualità di un popolo passato dai culti tribali al credo cristiano.

Il pubblico potrà prendere parte, nel corso della rievocazione, a lezioni dal vivo curate dai diversi gruppi di rievocatori, i quali illustreranno vari aspetti della vita del tempo; domenica 20 maggio alle ore 14.00 vi sarà anche la possibilità di una visita guidata. Sabato 19 maggio le visite guidate della mattinata saranno dedicate alle scuole, le quali prenotandosi potranno far assistere ai propri studenti degli unici e coinvolgenti momenti di “living history”. In occasione delle rievocazione storica il Civico Museo Archeologico di Romans d’Isonzo avrà due aperture straordinarie venerdì 18 maggio dalle ore 21.00 alle ore 24.00 e domenica 20 maggio dalle 9.00 alle 11.30. In occasione dell’apertura del venerdì notte, in occasione della giornata del Mibact “Notti al museo”, verranno inoltre gestite animazioni e laboratori per bambini e famiglie.

 

I campi storici apriranno sabato 19 maggio e domenica 20 maggio dalle ore 9.30; stessi orari di apertura per l’area ristoro dove si potranno trovare pietanze tipiche del periodo longobardo.

Infine spazio anche alla musica con due concerti a cura dei gruppi Pink Armada e Dasia che si terranno sabato 19 dalle ore 21.45.

Questa manifestazione vuole sommarsi alle altre attività tese a valorizzare il passato longobardo del Comune di Romans d’Isonzo, tra cui ricordiamo il Civico Museo Archeologico e il parco didattico-archeologico realizzato nei pressi della Necropoli Longobarda riportata alla luce nel territorio comunale nel 1986, luogo nel quale nel corso dell’anno l’Associazione “Invicti Lupi” svolge le sue visite guidate con le scolaresche e con i turisti.

 

Vi diamo quindi appuntamento da venerdì 18 maggio alle ore 20.00 con l’apertura ufficiale della rievocazione che si concluderà domenica 20 maggio alle ore 20.00 con lo spettacolo serale dello storytelling “La saga di Alboino, dalla storia al mito”, l’antica narrazione dei racconti delle leggende e delle storie di un popolo al fine di non perderne la memoria, a cui seguirà lo “Skǻl di Idromele con Alboino”, un momento particolare che invitiamo a vivere con noi.

 

Il Friuli ha ereditato dai Longobardi non solo tracce importanti a livello archeologico ed artistico, ma anche in quello culturale e linguistico. “ROMANS LANGOBARDORUM” vuole dar vita a un’atmosfera dal sapore antico che per qualche ora “rapirà” il visitatore dalla quotidianità del XXI secolo. L’intento sarà quello di fargli apprezzare un pezzo di passato troppo spesso preda dell’indifferenza. Conoscere ciò che avvenne a casa propria in tempi remoti, oltre ad arricchirci, può offrirci soluzioni uniche ai problemi odierni. Intendiamo sensibilizzare il pubblico a porre l’attenzione sulla cultura e sulla storia dei nostri territori al fine di capire che solo conoscendo e valorizzando il nostro passato potremmo migliorare il nostro presente e futuro.

 

Invitiamo tutti a partecipare numerosi ricordando che l’ingresso all’evento sarà gratuito e che l’area disporrà di ampi parcheggi appositamente segnalati.  La rievocazione si svolgerà con qualsiasi condizione climatica, consultate il nostro sito e le pagine social per le eventuali variazioni di programma ed orari.

Per maggiori informazioni potete visitare le nostre pagine social “Invicti Lupi” e “Romans Langobardorum”, e il nostro sito web: www.invictilupi.org

Il video trailer della rievocazione è disponibile sul nostro canale Youtube: https://youtu.be/aGtqR8P0tyQ

“Invicti Lupi – Historical Short Movie”

 

Un saluto cordiale,

Matteo Grudina

Presidente INVICTI LUPI

Press Release
ROMANS LANGOBARDORUM

VI edition – “Alboino, tra Storia e Mito”

Longobard historical re-enactment, 18 – 19 – 20 Maj 2018

 

The historical Association “Invicti Lupi”, alongside the research group “I Scussons”, with the association “Liberatorio d’arte Fulvio Zonch” and with the Romans d’Isonzo’s Motoclub, with the patronage and the contribute of the Municipality of Romans d’Isonzo, the Region Friuli Venezia Gulia, the “Consiglio Regionale FVG”, “Fondazione Cassa di Risparmio” from Gorizia, the “Ente Turismo FVG”, “UTI Collio-Alto Isonzo”, “BCC of Staranzano and Vilesse”, “UISP”, “Società Filologica Friulana”, “Langobardia Maior”, “Società Friulana di Archeologia” and “Italia Medievale”, is proud to present the sixth edition of the historical re-enactment “Romans Langobardorum”, which will take place in Romans d’Isonzo from 18th to 20th of May 2018.

 

The theme of the 2018 edition will be “Alboino, between History and Myth” and will focus on Alboino’s life, the last so-called “Hero King” of the Lombard culture who, in 568 A.D., lead his people to invade the Italic peninsula, earning himself an important legacy in the historical memory.

This year recur 1450 years from that event which had important consequences for our peninsula and  thanks it, a real transaction between the classic-roman and the Middle Ages took palce. An entire population went from the ancient Pannonia (today Hungary plains and occidental Slovenia) and, passing through the ancient Friuli, occupied first the Italian Nord and then arrived deep in the South. In these three days of re-enactment we will focus on this important event through shows and cultural learnings.

 

One of the news of this sixth edition will be it’s transfer from the Romans d’Isonzo’s lakes, which characterized the last editions, to another important location in a natural and untainted place on the shores of “Torre” river in the fraction of Versa of Romans d’Isonzo, located in “viale Palmanova 1”. In this new place, in addition to the historical zone holding the camps of many re-enactors groups, from Italy and outside, will also take place a conference area, a show area, a refreshment area, an historical market and a didactic area for children and teenagers.

 

Romans Langobardorum show itself as the biggest Lombard re-enactment on the Italian territory, with the objective of becoming the reference point also in the European theatre.

A big historic camp placed in an untainted natural area, conferences, shows and fighting re-enactments, archery demonstrations, laboratory and didactics activities, guided tours to the “Museo Civico Archeologico”, Lombards dishes and refreshment point enhanced with ancient specialties, live music and a market of ancient objects will be the strong points of this happening. The re-enactment will see the presence of many re-enactment groups from Italy and from Europe, with more than a hundred re-enactors.

 

The fighting shows will animate the area for the entire days with greater shows on Saturday 19th at 15:30 and 18:30; Sunday 20th at 10:00, 12:00, 15:30 and 18:00.

In the days of the re-enactment, other than re-enactors, will be given space also to culture in an open-space area setup nearby, with three interesting conferences that will bring light on many Lombards historical facts.

The themes of the conferences will be different aspects of the life of the Lombards people; the speakers will be Dr. Mattia Caprioli “L’armamento bizantino in occidente tra VI e VII secolo” , Dr. Nicola Bergamo “Il mito di Alboino” and Dr. Massimo Buora “L’arrivo dei Longobardi nel 568”.

 

The public will be able to see two important moments for the Lombards society: Saturday 19th at 21:00 will be re-created a funeral rite of the first couple found in the Romans necropolis, a ritual of heathen value typical of the people who conquered the peninsula during the Middle Ages; Sunday 20th at 11:30 will take place the re-enactment of the rite of the Lombard Wedding with the rites of a population passed from heathen cults to Christian faith.

 

Public will be able to take place, during the re-enactment, to live lessons managed by the different re-enactors groups, whom will show you various aspects of the lives at the time; Sunday 20th at 14:00 will be also the chance of a guided tour. Saturday 19th the morning guided tours will be reserved to schools, whom by booking themselves will be able to let their students live unique moment of “living history”. In the occasion of the re-enactment the “Museo Civico Archeologico” of Romans d’Isonzo will see two extraordinary openings Friday 18th from 21:00 to 24:00 and Sunday 20th from 9:00 to 11:30. During the Friday night opening, during the Mibact “Nights at the Museum”, will also take place laboratories and animations for children and their families.

 

The historical camps will open Saturday 19th and Sunday 20th from 9:30; the same times of the refreshment area where you will be able to find foods of the Lombard period.

At last space also to live music with two live shows by groups “Pink Armada” and “Dasia” which will take place Saturday 19th from 21:45.

 

This manifestation wants itself to be added to the others activities created to valorize the Lombard past of the Romans d’Isonzo Municipal, between who we remember the “Museo Civico Archeologico” and the didactic-archeologic park created near the Lombard necropolis found in the Municipal territories in 1986, place where during the year the association “Invicti Lupi” enacts guided tours with the schools and the tourist.

 

We give you then appointment from Friday 18th May from 20:00 with the official opening of the re-enactment which will last until Sunday 20th May at 20:00 with the storytelling evening show “The saga of Alboino, from history to myth”, the ancient telling of stories and legends of a population to not lose memory of it, after will follow “Skål of hydromel with Alboino”, a particular moment we invite you to live with us.

 

Friuli has inherited from Lombards not only import traces at archeological and artistic level, but also at cultural and linguistic level. “Romans Langobardorum” want to give life to an atmosphere of ancient taste which will “kidnap” the tourist from the everyday routine of the XXI century. The meaning will be to let the tourist live a piece from the past to often forgotten. To know what happened in your own territory ages ago, other than enrich us, can also offer unique solutions to us to today problems. We want to sensitize the public to place attention on the culture and the story of our territories to understand that only by knowing and enhancing our past we will be able to enhance our present and future.

 

We invite everyone to take place in large numbers remembering you that the entrance to the event will be free and the area will be organized with large parkings properly shown. The re-enactment will take place with every climate condition, we invite you on our website and the social pages to check changes to the program and timings.

 

For more informations you may visit our social pages “Invicti Lupi” and “Romans Langobardorum”, and our website: www.invictilupi.org

 

The trailer of the re-enactment is available on our Youtube channel:
https://youtu.be/aGtqR8P0tyQ

 

“Invicti Lupi – Historical Short Movie”

 

Best regards,

Matteo Grudina

President of INVICTI LUPI

Responso ex-tempore fotografica “Romans Langobardorum 2017 – Scorci dal passato”

Responso ex-tempore fotografica “Romans Langobardorum 2017 – Scorci dal passato”

 

In data 21 settembre 2017 si riunisce la giuria composta da 3 membri e così suddivisa:

giuria fotografica (qualità e tecnica delle foto presentate) – Felice Cirulli e Daniele Potente

giuria storica (verifica coerenza delle foto presentate nel contesto  storico) – Matteo Grudina

 

Vengono presentate 52 fotografie di 11 autori differenti.

Si procede nel seguente modo:

– Le foto vengono visualizzate su di uno schermo di computer;

– Tutte le foto vengono inserite mescolate in un’unica cartella e si procede ad una prima scrematura;

– Delle foto rimanenti si procede ad una seconda e terza scrematura selezionando le migliori 12 che andranno a comporre il calendario 2019 dell’Associazione Invicti Lupi;

– Vi è un’ulteriore scrematura delle foto dalla quale ne emergono 5 reputate per qualità, composizione, contesto, migliori delle altre;

– Tra queste 5 si procede alla proclamazione delle prime 3 classificate e di 2 segnalazioni.

 

Il verdetto è il seguente:

Il podio è così composto:

Primo posto:

Autore Daniel Boschin

Buona composizione, interessante punto di ripresa che rende molto bene la tensione del momento della battaglia attraverso una buona resa delle luci e l’espressione drammatica del volto del guerriero.

 

Secondo posto:

Autore Andrea Mocchiutti

Il dinamismo dell’azione è reso bene attraverso l’inquadratura dall’alto che enfatizza il duello evidenziando la forte carica agonistica dei combattenti.

 

 

Terzo posto:

Autore Marco Elli

Il ritratto trasmette una sensazione di serenità grazie al contesto ambientale, unito alla ottimale resa del colore e alla espressività e la posa della ragazza.

Vengono segnalate le seguenti due foto:

 

Autrice Sabrina Macci

Pur avendo reso in maniera discreta l’espressione del volto del guerriero in primo piano, la parziale composizione non riesce a restituire adeguatamente il contesto in cui si svolge l’azione.

 

Autore Daniel Boschin

Buona la resa dinamica dell’azione ma l’inquadratura stretta sacrifica la potenzialità dell’immagine

 

Le altre 7 foto che andranno a comporre il calendario 2019 sono le seguenti:

Autore Andrea Mocchiutti

 

Autore Andrea Mocchiutti

 

Autore Marco Elli

 

Autrice Sabrina Macci

 

 

Autore Gianni Ciulla

Autore Marco Elli

 

Le troverete tutte sul calendario 2019 della nostra Associazione. Grazie 

 

 

Presentazione cortometraggio “Invicti Lupi” e premiazioni extempore fotografica “Romans Langobardorum 2017”

Comunicato Stampa

Presentazione Cortometraggio “Invicti Lupi”

e premiazioni ex-tempore fotografica

“Romans Langobardorum 2017 – scorci dal passato”

 

L’Associazione “Invicti Lupi”, in collaborazione con lo studio di produzione cinematografica “Move11” e il regista Simone Vrech, e con il patrocinio e sostegno del Comune di Romans d’Isonzo, del Consiglio Regionale FVG, di Turismo FVG, della Fondazione Carigo, della BCC di Staranzano e Villesse, della UISP e di “Langobardia Maior”, è orgogliosa di invitarvi alla presentazione del cortometraggio “INVICTI LUPI” che avverrà in data venerdì 6 ottobre 2017 alle ore 21 presso la “Casa Candussi-Pasiani” sita a Romans d’Isonzo in piazza Garibaldi 5.

Avremo così modo di presentarvi il risultato di questa prima collaborazione tra la nostra Associazione di rievocazione e ricostruzione storica e il regista Simone Vrech con il suo studio di produzione cinematografico “Move11”. Un cortometraggio che vorrà essere uno spunto di lancio per un progetto più ambizioso legato alla valorizzazione della storia longobarda dei nostri Territori, un altro tassello del grande progetto “Romans Langobardorum” che l’Associazione Invicti Lupi porta avanti da anni per sensibilizzare il pubblico verso lo studio di questo popolo che così profondamente mutò il corso della nostra Storia, un altro piccolo passo in avanti per incuriosire le persone verso il nostro meraviglioso ed importante Passato attraverso nuovi strumenti di comunicazione maggiormente efficaci.

All’interno della serata verranno anche effettuate le premiazioni dell’ex-tempore fotografica “Romans Langobardorum 2017 – Scorci dal passato” svoltasi nel corso della quinta edizione della rievocazione storica “Romans Langobardorum” in data 19,20 e 21 maggio 2017.

Maggiori informazioni riguardo il progetto “Romans Langobardorum” verranno fornite nel corso della serata di venerdì 6 ottobre 2017 e saranno consultabili sul nostro sito web www.invictilupi.org

Nel ringraziarvi per l’attenzione, vi chiediamo di dare massima diffusione alla notizia.

 

Cordiali Saluti

Matteo Grudina

Presidente ACDS Invicti Lupi

Comunicato stampa della V edizione della Rievocazione “ROMANS LANGOBARDORUM”

Comunicato stampa

ROMANS LANGOBARDORUM

 

Rievocazione storica Longobarda
19, 20 e 21 maggio 2017

 

La rievocazione storica Longobarda “Romans Langobardorum”, organizzata dall’Associazione Invicti Lupi alla sua quinta edizione, ha portato Romans d’Isonzo a fare un tuffo nel passato fino al lontano VII secolo d.C. richiamando un pubblico numeroso sulle rive dei laghi Fipsas, una vera e propria oasi naturalistica presente sul territorio.

 

Un evento di caratura internazionale, sviluppato nella suggestiva area naturalistica dei laghetti di Romans, che ha avuto la partecipazione di 14 gruppi di rievocazione storica provenienti dall’Italia e dall’estero, con oltre un centinaio di rievocatori storici presenti:

 

  • Invicti Lupi, da Romans d’Isonzo (GO);
  • Avar Project, da Trieste;
  • Bandum Freae, da San Giovanni in Persiceto (BO);
  • Benevento Longobarda, da Benevento;
  • Hapja Authari, da Cividale del Friuli (UD);
  • Helvargar, da Padova;
  • Hrafnsjot, dall’Alto Adige;
  • Insubria Antiqua, da Arsago Seprio (VA);
  • L’Arc arcieria sperimentale, da Villar San Costanzo (CN);
  • Norde Gard, dall’Ungheria;
  • Numerus Invictorum, dalla Francia;
  • Numerus Italorum, dalla Liguria, Veneto e Lombardia;
  • Presenze Longobarde, da Massello (TO);
  • Septima Milia Anscarica, da Settimo Vittone (TO).

 

 

Romans Langobardourm si è confermata come la più grande rievocazione storica Italiana del periodo longobardo ed ha voluto avvicinare il pubblico incuriosendolo verso questo scorcio del passato attraverso varie attività: dal grande campo storico allestito dalla stessa Associazione Invicti Lupi in collaborazione con 13 gruppi storici con oltre un centinaio di rievocatori alle esibizioni di combattimenti e di tiro con l’arco e scure delle medesime associazioni; dalle 4 interessanti conferenze che hanno toccato varie tematiche della società Longobarda alle mostre e concorsi fotografici; dalla suggestiva atmosfera notturna creata grazie alle cerimonie del rito funerario alla ricostruzione di un matrimonio longobardo nel pomeriggio del sabato; dai laboratori didattici con bambini e ragazzi ai piatti tipici longobardi che hanno deliziato le persone presenti; dal concerto serale degli “Overtures” e dei “Sinheresy” allo spettacolo serale del lancio delle asce infuocate. Molte e variegate le attività di questa tre giorni che ha avuto come tema di questa edizione “574-584: gli anni dell’Anarchia”. Va ricordato poi che all’interno della rievocazione è stata vissuta la tappa conclusiva del progetto nazionale UISP “Archeogiocando” che ha visto coinvolto le scuole medie di Romans d’Isonzo e San Canzian d’Isonzo.

 

“Romans Langobardorum” è riuscita grazie alla sinergia tra le persone che l’Associazione “Invicti Lupi” è riuscita a riunire. Hanno collaborato all’ottima riuscita della rievocazione l’Associazione culturale “I Scussons”, l’Associazione “Hapja Authari” e il Liberatorio d’Arte “Fulvio Zonch” di Romans d’Isonzo. Va considerato che la manifestazione non sarebbe mai partita senza il fondamentale contributo economico ed il patrocinio del Comune di Romans d’Isonzo, della Regione FVG, della BCC di Staranzano e Villesse, della Fondazione Carigo, del Consiglio Regionale FVG, dell’Ente Turismo FVG, della UISP, di Langobardia Maior, di Italia Medievale, della Società Filologica Friulana, della Fipsas comitato di Gorizia, della Croce Verde Goriziana e di alcune realtà commerciali di Romans e dintorni. Va poi ricordato che l’evento è riuscito anche grazie a mille altre piccole collaborazioni che, unite, hanno prodotto questo magnifico tuffo nel passato

 

Nei nostri territori i Longobardi hanno lasciato tracce importanti non solo a livello archeologico ed artistico, ma anche in quelli culturale e linguistico. “ROMANS LANGOBARDORUM” ha voluto dar vita ad un’atmosfera dal sapore antico che per qualche ora ha rapito il visitatore dalla quotidianità del XXI secolo. L’intento è stato quello di fargli apprezzare un pezzo di passato troppo spesso preda dell’indifferenza. Conoscere ciò che avvenne a casa propria in tempi remoti, oltre ad arricchirci, può offrirci soluzioni uniche ai problemi odierni. Intendiamo sensibilizzare il pubblico a porre l’attenzione sulla cultura anche in relazione alle scelte poco lungimiranti di un settore statale, ma anche privato, che vi investono poco o nulla.

 

“Viviamo la nostra Passione con grande impegno e spirito di sacrificio”, le parole del presidente Matteo Grudina, “è una gioia ed una grande soddisfazione poter offrire al pubblico presente in questi giorni uno spaccato veritiero di ciò che era Romans nel VII secolo dC. Per noi è importante far rivivere un pezzo fondamentale della storia delle nostre Terre in quest’epoca dove si stanno perdendo molti valori, e molto spesso si tende a dimenticare il nostro passato. Dobbiamo lasciare il mondo migliore di come lo abbiamo trovato, anche nel nostro piccolo dobbiamo sempre cercare di dare il massimo. Ringrazio tutti quelli che hanno collaborato alla riuscita e spero che ci siano più fondi a disposizione per la prossima edizione così da farla crescere ancora di più, soprattutto vista l’importanza ormai raggiunta da questa rievocazione, prima nel suo genere in Italia. Un obiettivo che stiamo raggiungendo con molta dedizione e costanza. Quella di quest’anno è stata la quinta edizione di un progetto che speriamo avrà ancora molti episodi, un progetto riuscito grazie al costante impegno e dedizione dell’Associazione Invicti Lupi. Invito tutti coloro che abbiano interesse in questo settore a mettersi in contatto con noi, siamo sempre aperti a nuove collaborazioni e nuove adesioni di soci.”

 

L’Associazione ora continuerà con il suo lavoro di didattica e valorizzazione presso il parco didattico-archeologico e il civico museo comunale di Romans d’Isonzo e con le sue uscite che la vedranno protagonista in varie parti d’Italia e all’estero. L’esperienza vissuta in questi giorni permetterà di portare al pubblico una rievocazione di certo migliorata per il prossimo anno. La speranza sarà quella di reperire i fondi economici necessari a metterla in piedi, ma avendo dato dimostrazione della propria capacità di concretizzare una manifestazione storica di alto livello nel corso degli ultimi cinque anni la speranza è che siano maggiori gli enti pubblici e privati che ci vorranno aiutare a rivivere il glorioso passato Longobardo delle nostre Terre.

 

Per contattarci:           Web: www.invictilupi.org

Email: invictilupi@gmail.com

Youtube, Facebook: Invicti Lupi

Telefono: 3339636574

 

 

 

Matteo Grudina

Una giornata ecologica per riqualificare i laghetti di Romans d’Isonzo – 14 maggio 2017

Una giornata ecologica per riqualificare i laghetti di Romans d’Isonzo

Si è svolta nella mattinata di domenica 14 maggio la prima edizione della giornata ecologica atta a riqualificare i laghetti di Romans d’Isonzo troppo spesso preda della negligenza e dell’inciviltà delle persone.

L’evento, organizzato dall’Associazione storica “Invicti Lupi” in collaborazione con Legambiente Gorizia e con FIPSAS comitato di Gorizia, ha visto l’affluenza di un paio di giovani volontari che si sono datti da fare nella pulizia dei 4 laghi. Ragazzi che l’Associazione “Invicti Lupi” ringrazia per la collaborazione perchè hanno dimostrato di tenerci a questo paradiso naturale, ricchezza dell’intera comunità di Romans d’Isonzo. Bisogna essere promotori del fare e del “sporcarsi le mani” in prima persona, non bisogna solo soffermarsi a criticare o parlare. L’area è ora nuovamente pulita nella speranza che tutti i futuri visitatori del luogo si adoperino per mantenerla in questo stato, semplicemente trattando con rispetto la natura che ci accoglie.

I laghetti sono infatti un biglietto da visita per Romans, e questa giornata ecologica è servita a riportare la natura al primo posto al fine di poter meglio realizzare il tuffo nel passato che avverrà dal 19 al 21 maggio con la rievocazione storica “Romans Langobardorum” che vedrà l’arrivo di migliaia di turisti e visitatori.
Per informazioni: 3339636574 (Matteo) e 3331533543 (Yari), sito web www.invictilupi.org

Un saluto cordiale,
Matteo Grudina
Presidente INVICTI LUPI

Giornata ecologica presso i laghetti di Romans – domenica 14 maggio 2017

Una giornata ecologica per riqualificare i laghetti di Romans d’Isonzo

 

L’Associazione storica “Invicti Lupi”, in collaborazione con Legambiente Gorizia e con FIPSAS comitato di Gorizia, organizza una giornata ecologica in data 14 maggio presso l’area dei laghetti Fipsas di Romans d’Isonzo.

Si vuole infatti ripulire dai tanti rifiuti abbandonati un’area naturalistica troppo spesso preda dell’inciviltà dell’uomo. L’attività è aperta a tutti coloro che vorranno offrire un po’ del loro tempo per rivalorizzare un ambiente unico.

I laghetti sono infatti un biglietto da visita per Romans, e questa giornata ecologica servirà a riportare la natura al primo posto al fine di poter meglio realizzare il tuffo nel passato che avverrà dal 19 al 21 maggio con la rievocazione storica “Romans Langobardorum” che vedrà l’arrivo di migliaia di turisti e visitatori.

 

L’appuntamento è previsto per domenica 14 maggio alle ore 9.00 presso i laghi in viale Trieste 52. Invitiamo i partecipanti a munirsi di guanti. Al termine dei lavori verrà offerto un rinfresco. Per informazioni: 3339636574 (Matteo) e 3331533543 (Yari), sito web www.invictilupi.org

 

Un saluto cordiale,

Matteo Grudina

Presidente INVICTI LUPI

 

Programma Romans Langobardorum – V edizione – 19, 20 e 21 maggio 2017

Programma

 

“Romans Langobardorum – 574-584: gli anni dell’anarchia”

V edizione

19, 20, 21 maggio 2017 – Laghi Fipsas viale Trieste, Romans d’Isonzo (GO)

 

Venerdì 19 maggio 2017

Ore 20’00 –  Area Conferenze –  Apertura area conferenze e chioschi

Ore 20’30 –  Area Conferenze –  Inaugurazione della rievocazione storica e dello spazio espositivo

Ore 21’00 – Area Conferenze – Conferenza “Curiosando nel guardaroba altomedievale: alcune riflessioni sull’abbigliamento longobardo” a cura del dott. Yuri Godino

Dalle 22’00 alle 24’00 – Museo Civico Comunale – Apertura straordinaria in occasione della giornata del Mibact “Notti al museo”

 

Sabato 20 maggio 2017

Ore 9’30 – Apertura campo storico (scene di vita da campo ed esercitazioni d’arme lungo tutta la giornata)

Ore 9’30 – Area Laghetto – Attività finale del progetto UISP nazionale “Archeogiocando”

Ore 10’00 – Parco Didattico – Attività archeologica a cura del dott. Cristiano Brandolini con le scuole di Romans

Dalle 14’00 alle 15’30 – Area laghetto – Possibilità di provare il tiro con l’arco e il tiro con la scure longobarda

Ore 14’30 – Area Laghetto – Visite guidate lungo il campo storico

Ore 16’00 – Arena Spettacoli – Esibizione d’arme “La spedizione di Baduario”

Ore 17’00 – Area Conferenze – Conferenza “Il Friuli Longobardo: un Ducato guerriero” a cura del dott. Marco Franzoni

Ore 18’00 – Area Laghetto – Matrimonio Longobardo

Ore 18’30 – Area Laghetto – Esibizioni d’arme legate alle dimostrazioni di valore degli arimanni in onore delle nozze

Ore 21’00 – Area Laghetto – Rito funerario Longobardo, sepoltura del guerriero della tomba 245 di Romans d’Isonzo

Ore 21’45 – Area Conferenze – Concerto de: Overtures e Sinheresy

 

Domenica 21 maggio 2017

Ore 9’30 – Apertura campo storico (scene di vita da campo ed esercitazioni d’arme lungo tutta la giornata)

Dalle 10’00 alle 12’00 – Museo Civico Comunale – Apertura straordinaria

Ore 10’00 – Area Laghetto – Esibizione d’arme “Il campione del Ducato”

Ore 12’00 – Area Laghetto – Visite guidate lungo il campo storico

Dalle 14’00 alle 15’30 – Area laghetto – Possibilità di provare il tiro con l’arco e il tiro con la scure longobarda

Ore 15’00 – Area Conferenze – Conferenza “L’esercito longobardo dalla migrazione alla fine del Regno in Italia. Alcuni aspetti e problemi” a cura del dott. Federico Zorzenon

Ore 16’30 – Arena Spettacoli – Esibizione d’arme “L’invasione Longobarda delle Gallie”

Ore 18’15 Area Laghetto – Duello giudiziario longobardo

Ore 20’00 – Area Conferenze – Conferenza “Anche gli dei sono confusi: contaminazioni rituali e sincretismi fra i longobardi del Ducato e gli slavi di Carantania” a cura del dott. Angelo Floramo

Ore 21’30 – Area Laghetto – Spettacolo serale “Lancio delle asce infuocate”

Ore 22’30 – Chiusura rievocazione

Romans Langobardorum 2017 – Regolamento ex-tempore fotografica

REGOLAMENTO

“ EX TEMPORE FOTOGRAFICA ROMANS LANGOBARDORUM

 

 

1) Introduzione

L’Associazione Culturale Dilettantistica Sportiva “INVICTI LUPI”, in collaborazione con il gruppo di ricerca “I Scussons” e con l’Associazione storica “Hapja Authari”, con il patrocinio e il contributo del Comune di Romans d’Isonzo, del Consiglio Regionale FVG, della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, dell’Ente Turismo FVG, della BCC di Staranzano e Villesse, della UISP, della Società Filologica Friulana, di Langobardia Maior, di Italia Medievale, della Croce Verde Goriziana e dell’associazione “Liberatorio d’arte”, nell’ ambito della quinta edizione della rievocazione storica “Romans Langobardorum”, organizza l’extempore fotografica “Romans Langobardorum 2017”.

 

2) Luogo e giorno dell’extempore

L’extempore si svolgerà nel paese di Romans d’Isonzo in viale Trieste presso i laghi Fipsas nelle giornate di sabato 20 e domenica 21 maggio 2017.

 

3) Partecipazione

La partecipazione è gratuita, tutti possono partecipare!

È possibile prescriversi tramite mail all’indirizzo invictilupi@gmail.com o direttamente nei giorni della rievocazione presso il punto informazioni adibito.

 

4) Modalità di partecipazione

Il tema da svolgere è: “Romans Langobardorum: Scorci dal passato”. Ogni partecipante potrà presentare al massimo 5 fotografie. Le foto potranno essere sia a colori che in bianco e nero, saranno accettate elaborazioni, ma non fotomontaggi.

Le foto dovranno essere scattate nei due giorni della rievocazione storica; i rievocatori dei gruppi storici saranno a disposizione dei fotografi per eventuali scatti posati o particolari, a meno di non essere impegnati in attività in programma nel corso della manifestazione.

 

5) Modalità di consegna delle opere

La consegna delle fotografie dovrà essere fatta pervenire all’A.C.D.S. “INVICTI LUPI” entro domenica 9 luglio 2017; per le modalità di consegna invitiamo i partecipanti a prendere contatto con l’Associazione. Le stesse andranno consegnate in formato elettronico ad alta qualità per la stampa 300 dpi delle dimensioni di 30x20cm.

L’immagine non dovrà essere né firmata né contrassegnata di modo da favorire un giudizio oggettivo della stessa senza alcuna possibile influenza.

 

6) La giuria

La giuria sarà formata da rappresentanti delle associazioni organizzatrici ed addetti al settore.

La preselezione e l’assegnazione dei premi sarà effettuata in base all’insindacabile giudizio della stessa.

 

7) Esito dell’extempore, premiazioni e mostra

L’esito dell’extempore sarà comunicato individualmente via email oppure telefonicamente.

Le premiazioni saranno effettuate in data e ora da definirsi che verrà comunicata successivamente. In concomitanza delle premiazioni verrà inaugurata la mostra fotografica con le migliori fotografie partecipanti; inoltre le foto migliori verranno pubblicate sul calendario annuale della rievocazione.

 

8) Premi

I premi consisteranno in prodotti tipici locali offerti da alcuni tra i maggiori partecipanti all’evento “Romans Langobardorum”. A giudizio della giuria potranno essere assegnati dei premi a fotografie che la stessa vorrà segnalare.

 

9) Responsabilità dei partecipanti

L’organizzazione non è responsabile dei comportamenti e degli atti dei partecipanti. Si informano i partecipanti che avranno la possibilità di fotografare liberamente i rievocatori storici presenti all’evento senza alcun obbligo di firma di liberatorie.

 

10) Proprietà intellettuale delle fotografie

Tutti i partecipanti godono del pieno diritto di proprietà e di utilizzo delle fotografie inviate a concorso come da codice della proprietà intellettuale. I partecipanti acconsentono all’utilizzo delle loro immagini, per fini istituzionali o promozionali, per le prossime iniziative dell’ A.C.D.S. “INVICTI LUPI” e del Comune di Romans d’Isonzo. Le opere verranno sempre e comunque utilizzate specificando in modo chiaro l’autore della fotografia, che nulla avrà da pretendere. Tutte le immagini entreranno a far parte dell’archivio digitale dell’Associazione “INVICTI LUPI” e potranno essere impiegate per la promozione degli eventi della stessa.

 

11) Consenso privacy

Ai sensi del d.l. n. 196 del 30 giugno 2003 ed aggiornamenti. I dati personali acquisiti saranno utilizzati, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati, esclusivamente per lo svolgimento e la gestione delle attività legate agli scopi dell’associazione. Ai sensi del d.l. n. 196 del 30 giugno 2003, ha il diritto di accedere ai propri dati chiedendone la correzione, l’integrazione e, ricorrendone gli estremi, la cancellazione o il blocco.

Preso atto dell’informativa di cui sopra, autorizzo il trattamento e la comunicazione dei miei dati nei limiti di cui alla stessa.

 

12) Accettazione del regolamento

La partecipazione al concorso implica di fatto l’accettazione di tutti gli articoli del presente regolamento del concorso. Eventuali omissioni dei dati obbligatori produrranno l’annullamento dell’opera dalla partecipazione al concorso.

 

Comunicato Stampa “Romans Langobardorum” – V edizione

Comunicato stampa
ROMANS LANGOBARDORUM

V edizione – “574-584: gli anni dell’anarchia”

Rievocazione storica Longobarda
19 – 20 – 21 Maggio 2017

 

L’Associazione storica “Invicti Lupi”, in collaborazione con il gruppo di ricerca “I Scussons” e con l’Associazione storica “Hapja Authari”, con il patrocinio e il contributo del Comune di Romans d’Isonzo, del Consiglio Regionale FVG, della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, dell’Ente Turismo FVG, della BCC di Staranzano e Villesse, della UISP, della Società Filologica Friulana, di Langobardia Maior, di Italia Medievale, della Croce Verde Goriziana, della FIPSAS comitato di Gorizia e dell’associazione “Liberatorio d’arte”, è orgogliosa di annunciare la quinta edizione della rievocazione storica “ROMANS LANGOBARDORUM”, che prenderà vita a Romans d’Isonzo nelle giornate del 19, 20 e 21 maggio 2017.

Il tema dell’edizione 2017 sarà “574-584: gli anni dell’anarchia”, e sarà incentrato sulla vita e gli avvenimenti  occorsi nel decennio nel quale i duchi longobardi non vollero più nominare un re: un periodo caratterizzato  dall’espansione territoriale di questo popolo in tutta la Penisola, dalle guerre contro romei e franchi ed anche dagli scontri fratricidi per la supremazia dei vari Ducati.

La rievocazione continuerà a tenersi nella suggestiva area dei laghetti Fipsas di Romans d’Isonzo sita in Viale Trieste, dove saranno anche allestiti un’area conferenze, un’area ristoro ed un’area didattica per bambini e ragazzi.

Romans Langobardorum si presenta ormai come la più grande rievocazione storica longobarda presente sul territorio italiano.

Un grande campo storico attorno al lago, conferenze, spettacoli ed esibizioni di combattimento, dimostrazioni di arcieria e di lancio delle asce, attività e laboratori didattici, visite guidate, visite al  parco didattico/archeologico e al neonato museo civico archeologico, cucina Longobarda e chiosco fornito di specialità dell’epoca, musica dal vivo e un mercato dell’antico saranno i punti di forza di questo evento. La rievocazione vedrà la partecipazione di 14 gruppi di rievocazione storica provenienti dall’Italia e dall’estero, con oltre un centinaio di rievocatori storici presenti:

 

  • Invicti Lupi, da Romans d’Isonzo (GO);
  • Avar Project, da Trieste;
  • Bandum Freae, da San Giovanni in Persiceto (BO);
  • Benevento Longobarda, da Benevento;
  • Hapja Authari, da Cividale del Friuli (UD);
  • Helvargar, da Padova;
  • Hrafnsjot, dall’Alto Adige;
  • Insubria Antiqua, da Arsago Seprio (VA);
  • L’Arc arcieria sperimentale, da Villar San Costanzo (CN);
  • Norde Gard, dall’Ungheria;
  • Numerus Invictorum, dalla Francia;
  • Numerus Italorum, dalla Liguria, dal Veneto e dalla Lombardia;
  • Presenze Longobarde, da Massello (TO);
  • Septima Milia Anscarica, da Settimo Vittone (BI).

 

Gli spettacoli di combattimento animeranno l’area per le due intere giornate con spettacoli maggiori sabato 20 alle 16.00 e 18.30; domenica 21 alle 10.00, alle 16.30 e alle 18.15.

Nelle giornate della manifestazione, oltre ai rievocatori, sarà dato ampio spazio anche all’approfondimento culturale in un tendone all’aperto allestito nella medesima area, con 4 interessanti conferenze che faranno luce su altrettanti aspetti della storia del popolo longobardo.

I temi degli incontri toccheranno aspetti diversi della della vita del popolo longobardo; i relatori saranno il dott. Yuri Godino e la dott.ssa Antonella Pizzolongo “Curiosando nel guardaroba altomedievale: alcune riflessioni sull’abbigliamento longobardo”, il dott. Marco Franzoni “Il Friuli Longobardo: un Ducato guerriero”, il dott. Federico Zorzenon “L’esercito longobardo dalla migrazione alla fine del Regno in Italia. Alcuni aspetti e problemi” e il dott. Angelo Floramo “Anche gli dei sono confusi: contaminazioni rituali e sincretismi fra i longobardi del Ducato e gli slavi di Carantania”.

 

Sabato 21 il pubblico potrà assistere a due momenti importanti all’interno della società Longobarda: alle 18.00 vi sarà una riproposizione del rito del Matrimonio Longobardo  con le ritualità e gestualità di un popolo passato dai culti tribali al credo cristiano; alle 21.00 si potrà assistere ad un rito funebre di valenza pagana tipico di quelle genti che conquistarono la penisola durante l’Alto Medioevo.

Il pubblico potrà poi assistere a delle interessanti visite guidate all’interno dei vari campi storici sabato 20 maggio alle ore 14.30 e domenica 21 maggio alle ore 12.00, nel corso della quale diversi gruppi di rievocatori illustreranno vari aspetti della vita del tempo. In occasione delle rievocazione storica il Civico Museo Archeologico di Romans d’Isonzo avrà due aperture straordinarie venerdì 19 maggio dalle ore 22.00 alle ore 24.00 e domenica 21 maggio dalle 10.00 alle 12.00.

I campi storici apriranno sabato 20 maggio dalle ore 9.30 e domenica 21 maggio dalle ore 9.30; stessi orari di apertura per l’area ristoro dove si potranno trovare pietanze tipiche del periodo longobardo.

Infine spazio anche alla musica con due concerti a cura dei gruppi Overtures e Sinheresy che si terranno sabato 20 dalle ore 21.45.

 

Questa manifestazione vuole sommarsi alle altre attività tese a valorizzare il passato longobardo del Comune di Romans d’Isonzo e in special modo il parco didattico-archeologico realizzato nei pressi della Necropoli Longobarda riportata alla luce nel territorio comunale nel 1986. Proprio all’interno del parco didattico verrà svolto nella mattinata di sabato 20 un laboratorio di scavo con le scuole a cura del dott.Cristiano Brandolini. Inoltre nella mattinata di sabato 20 maggio vedrà la conclusione il progetto annuale nazionale UISP “Archeogiocando” che vivrà la sua ultima giornata nella magnifica cornice dei laghetti di Romans.

 

Vi diamo quindi appuntamento da venerdì 19 maggio alle ore 20.00 con l’apertura ufficiale della rievocazione che si concluderà con lo spettacolo serale del lancio delle asce infuocate, a cura dell’associazione Hapja Authari, domenica 21 maggio alle ore 21.30.

 

Il Friuli ha ereditato dai Longobardi non solo tracce importanti a livello archeologico ed artistico, ma anche in quello culturale e linguistico. “ROMANS LANGOBARDORUM” vuole dar vita a un’atmosfera dal sapore antico che per qualche ora “rapirà” il visitatore dalla quotidianità del XXI secolo. L’intento sarà quello di fargli apprezzare un pezzo di passato troppo spesso preda dell’indifferenza. Conoscere ciò che avvenne a casa propria in tempi remoti, oltre ad arricchirci, può offrirci soluzioni uniche ai problemi odierni. Intendiamo sensibilizzare il pubblico a porre l’attenzione sulla cultura e sulla storia dei nostri territori al fine di capire che solo conoscendo e valorizzando il nostro passato potremmo migliorare il nostro presente e futuro.

 

Per maggiori informazioni potete visitare il nostro sito: www.invictilupi.org

Il video trailer della rievocazione è disponibile sul nostro canale Youtube: https://youtu.be/58PILbsbKZE

Per conoscere meglio le attività nelle quali l’Associazione Invicti Lupi è impegnata è possibile visualizzare questo altro video: http://youtu.be/tAcg4BlSS58

 

Un saluto cordiale,

Matteo Grudina

Presidente INVICTI LUPI