Romans Langobardorum – Il progetto

Romans Langobardorum è un progetto di valorizzazione e di riscoperta del nostro passato, delle nostre origini, della  storia dei nostri territori tra il VI e il VII secolo d.C. Il progetto nasce nel 2013 grazie all’impegno ed alla volontà dell’Associazione “Invicti Lupi” e si struttura annualmente su diversi ambiti di lavoro:

  • Rievocazione storica longobarda “Romans Langobardorum”
  • Collaborazioni con i poli scolastici
  • Co-Gestione del parco didattico-archeologico e valorizzazione del museo civico archeologico di Romans d’Isonzo (Go)
  • Divulgazione storica attraverso le varie rievocazioni ed eventi ai quali l’Associazione partecipa

La rievocazione storica “Romans Langobardorum” ha avuto nel corso delle quattro edizioni finora svolte una crescita costante in partecipazioni, qualità e contenuti, divenendo l’evento più grande del settore in Italia.

Tutto ciò grazie ai vari gruppi storici, provenienti da varie regioni d’Italia e dall’estero, che contribuiscono con la loro professionalità ad offrire al pubblico un reale spaccato della società Longobarda del periodo; grazie agli esperti del settore che offrono ai visitatori conferenze di spicco su varie tematiche; grazie alle molte altre piccole e grandi collaborazioni che consentono la trasformazione di un oasi naturale, quale la zona dei laghi di Romans d’Isonzo, in uno spaccato storico di molti secoli or sono. La rievocazione si svolge annualmente il terzo fine settimana di maggio e nel 2017 arriverà alla quinta edizione.

Le collaborazioni con le scuole di vario grado sono uno dei punti fermi dell’operato degli Invicti Lupi. Sin dalle sue   origini, l’Associazione si è prestata ad un ruolo innovativo nella formazione degli studenti ovvero il cosiddetto “Living History” portato all’interno delle classi, il quale consente agli studenti delle lezioni di storia dal vivo durante le quali  gli studenti hanno la possibilità di avere un riscontro visivo e pratico delle nozioni imparate a scuola.

Di pari passo con le collaborazioni scolastiche vi è la gestione del parco didattico-archeologico di Romans d’Isonzo. Il parco è stato costruito in stretta connessione con il luogo della sepoltura e del ritrovamento collocando così sul territorio, seppur in maniera simbolica e ricostruttiva, un punto di interesse turistico. Un parco a misura di visitatore, dove ricordare le popolazioni che vissero in questi luoghi e recuperare segni e simboli della tradizione e della ritualità longobarde. Un luogo dove sviluppare la didattica archeologica, quale segnale concreto della presenza di genti antiche e luogo di approfondimento della conoscenza della nostra storia. Il parco mira ad un totale coinvolgimento del visitatore; il “Living History” permette di passare dalla didattica classica al toccare con mano abiti, accessori ed attrezzature fedelmente ricostruite, con riferimento ai reperti; questo nuovo tipo di didattica permette di scivolare mentalmente dai racconti e dalle gesta di questo popolo alla visualizzazione concreta del loro stile di vita e della loro preparazione militare, il tutto passando attraverso ascolto, visione e prova. Al momento l’Associazione si sta  muovendo anche in   direzione dell’artigiano, con l’obiettivo di portare nel modo più fedele possibile degli esempi di quelle che erano le attività pratiche che si svolgevano all’interno delle farae longobarde, oltre agli studi legati alla vita quotidiana dei singoli individui (ad esempio lo studio delle erbe mediche, delle tecniche di manipolazione dell’argilla, della cucina storica, etc).

Infine l’altro ambito sul quale l’Associazione è costantemente al lavoro è la sua opera di divulgazione storica attraverso le varie rievocazioni e gli eventi ai quali partecipa in giro per l’Italia ed all’estero. In questo modo si vuole valorizzare la storia del nostro territorio attraverso la riproposizione di uomini, donne e guerrieri del tempo.

Viviamo la nostra Passione con grande impegno e spirito di sacrificio, è una gioia ed una grande soddisfazione poter  offrire al pubblico uno spaccato veritiero di ciò che era Romans nel periodo longobardo. Per noi è importante far rivivere un pezzo fondamentale della storia delle nostre terre in un periodo in cui i valori tradizionali vanno perdendosi e molto spesso si tende a dimenticare il proprio passato. Quello di mantenere la memoria storica delle zone friulane e giuliane del VI-VIII secolo è uno degli obiettivi che stiamo raggiungendo con molta dedizione e costanza. Per questo vogliamo ringraziare tutti coloro che ci hanno aiutato e ci vorranno ancora aiutare.

Potete aiutarci donando il 5×1000 al nostro codice fiscale 91035180313 e/o con donazioni volontarie al nostro c/c bancario: IT15 P063 4067 6845 1070 0825 351

Per maggiori informazioni contattateci