Museo archeologico Longobardo di Romans d’Isonzo

https://www.beniculturali.it/comunicato/21321

Il Ministero della Cultura oggi dà ufficialmente atto con un suo comunicato stampa dell’importante contributo assegnato al progetto Museo di Romans. Nel post allegato il comunicato del Ministero della Cultura e del Ministro Franceschini.
Ben 950 mila euro destinati in modo specifico per il museo longobardo del nostro paese, un importante contributo diretto da Roma a Romans e un attestato di credito fondamentale per la valorizzazione dei patrimoni storici e culturali anche nei piccoli Comuni come il nostro. Questo importante contributo e atto di apprezzamento nazionale sono frutto di un lungo lavoro, un viaggio iniziato molto tempo fa e che nel 2007 ha dato la prima svolta con la prima mostra sui guerrieri longobardi, un viaggio intrapreso dalla competente e preparata Giunta uscente di Romans d’Isonzo che ha saputo procedere passo a passo con una grande visione futura e che ha sostenuto ed è stata sostenuta da una sinergia di enti, associazioni e privati.
Finalmente si iniziano a raccogliere i primi frutti di un difficile lavoro di sacrificio e tempo, di un lavoro sul quale in pochi hanno avuto coraggio di crederci e di sostenerlo apertamente: ma la terra è stata zappata, concimata e preparata soprattutto da 3 realtà: Scussons (Germano e Ivaldi), Invicti Lupi e l’attuale Amministrazione uscente.
Io, che lo ho vissuto sulla mia pelle, so chi realmente ci ha messo competenza, cuore e anima, e non solo parole.

Questo progetto in sinergia col progetto del villaggio archeologico Longobardo ha un potenziale di crescita enorme per gli anni a venire. Nelle prossime settimane noi Invicti Lupi faremo un incontro pubblico per far capire meglio alla cittadinanza che potenziale ha questo grande lavoro sulla valorizzazione della nostra storia longobarda in vari settori: culturale, turistico, scolastico, ambientalistico, sportivo, sociale, lavorativo. Un progetto che unisce molti settori, che fa rete, e che non lavora a scatola chiusa come purtroppo c’è gente che lo crede.
Vogliamo far aprire gli occhi anche alle persone che ora non vedono o che ascoltano parole scorrette invece di ascoltare chi ha inventato e si batte per questi progetti che andranno a favore ed uso della nostra comunità di Romans.
L’occasione è ora, o si è bravi a coglierla o la si perde per sempre; ma per cogliere le occasioni ci vogliono persone competenti e che credano realmente nei progetti, persone capaci di donarsi e di sacrificarsi per la comunità. E’ il momento nel quale Romans deve prendersi il suo posto tra i grandi luoghi culturali e d’Europa, e sono sicuro che c’è la farà col sostegno della cittadinanza.

A me piacciono le persone competenti, di fiducia e che fanno. Poco a genio mi va chi critica, parla molto e si vede poco.
Dobbiamo continuare sulla strada che abbiamo preparato, congratulazioni e grazie a tutti quelli che hanno finora collaborato con la speranza che in futuro ce ne saranno molti di più!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.